A- A+
Politica
Gilet gialli, il ministro francese Loiseau: Di Maio dovrà vedersela con noi

"Speriamo che l'Italia abbia "recepito il messaggio". Cosi' il ministro degli Affari europei della Francia Nathalie Loiseau, parlando della decisione del suo governo di richiamare l'ambasciatore a Roma, in seguito all'incontro tra il vicepremier Luigi Di Maio ed alcuni rappresentanti dei gilet gialli. Se Di Maio "spera di fare una coalizione per le elezioni europee" con i gilet gialli, ha poi chiarito Loiseau, "dovra' vedersela con noi".

Intanto Christophe Chalençon, uno dei leader dei gilet gialli ed ex portavoce della lista 'Ralliement d’initiative citoyenne' (Ric), che ha incontrato nei giorni scorsi in Francia Luigi Di Maio e Alessandro Di Battista e che, annuncia, presto potrebbe venire in Italia a incontrare il M5S: “Vogliamo convintamente continuare il dialogo con il Movimento 5 Stelle - dichiara all'Adnkronos -. Vogliamo che sia un dialogo costruttivo. E’ chiaro che se riusciremo a fare eleggere dei rappresentati al Parlamento europeo saremo vicini a Di Maio, più che a chiunque altro”.

La crisi diplomatica scoppiata dopo l’incontro, con il richiamo dell’Ambasciatore francese in Italia per consultazioni, non lo preoccupa. Anzi. "E’ perfetto. Siamo molto felici. E’ la prima volta da tre mesi che scuotiamo Macron. Me ne rallegro" spiega Chalençon."Il Movimento 5 Stelle - sottolinea - cercava delle connessioni con il movimento dei gilet gialli. Alcuni esponenti hanno rifiutato di incontrarli, io ho accettato. Ho pensato che era un’ottima opportunità per capire come avevano strutturato il loro movimento e come erano riusciti in meno di 10 anni ad accedere al potere. Eravamo anche interessati a capire il loro posizionamento politico esatto, in particolare rispetto alla Lega, perché in Francia si fa una confusione con l’estrema destra. Sono rimasto molto soddisfatto da quello che mi è stato detto" dice Chalençon che, in seguito all’incontro di Montargis, nel dipartimento del Loiret, ha lasciato il Ric. "Non ne faccio più parte. Ero stato designato portavoce ma dopo la reazione di Ingrid Levavasseur che doveva partecipare all’incontro mi sono dimesso".

Con il Movimento 5 Stelle "potevamo incontrarci in Italia o in Francia. Eravamo a Montargis e abbiamo preferito che fossero loro a venire. Di Maio ha avuto molto coraggio a venire nel cuore della Francia a parlare con noi, vista anche la sua posizione rispetto a Macron. Mi sono congratulato con lui" sottolinea Chalençon, che dice di essere rimasto molto colpito anche da Di Battista e e dalla sua "prontezza di spirito".

Oggi intanto ci sono stati momenti di altissima tensione a Parigi nel tredicesimo atto della protesta, con cariche della polizia che ha lanciato i lacrimogeni sulla folla. Un manifestante ha perso una mano all'altezza dell'Assemblea nazionale ed è stato evacuato dai vigili del fuoco con una benda all'avambraccio. Sembra che l'incidente sia avvenuto mentre il dimostrante tentava di spostare un lacrimogeno per evitare che esplodesse sulla sua gamba. Una decina di persone sono state fermate a Parigi.

Commenti
    Tags:
    gilet giallidi maiofrancia
    in evidenza
    La nuova vita di Noemi Letizia Star in tv nel reality napoletano

    Costume

    La nuova vita di Noemi Letizia
    Star in tv nel reality napoletano

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello 2019, ERICA E FRANCESCA DE ANDRE': BACIO! Gf 2019 news

    Grande Fratello 2019, ERICA E FRANCESCA DE ANDRE': BACIO! Gf 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Toyota presenterà il nuovo Hilux 2019

    Toyota presenterà il nuovo Hilux 2019


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.