A- A+
Politica
"Giuseppe Conte scomparirà presto": la fatale profezia di Bruno Vespa
Foto LaPresse

Giorni contati per il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte?

Stanco di fare da "vaso di coccio" fra i due "vasi di ferro" Matteo Salvini e Luigi Di Maio, il primo ministro del governo giallo-verde ha invocato l'intervento del comitato di conciliazione per chiarire la sua posizione di "prigioniero" delle smanie di protagonismo dei due vicepremier rampanti. 

Ma i suoi malumori sarebbero ben più profondi, secondo Bruno Vespa, che di politica italiana se ne intende a meraviglia. Scrive lo storico conduttore di Porta a Porta sul Quotidiano Nazionale: Conte "ha chiamato un pit-stop per la settimana prossima per controllare almeno la condizione delle gomme delle auto e verificare se l'eccesso di velocità non abbia consumato i pneumatici più del dovuto".

Vespa usa la metafora automobilistica spiegando che quello del primo ministro è un Gran Premio pericolosissimo e - citando l'incidente di Marcus Ericsson sulla Sauber finita distrutta alle libere del Gp di Formula 1 a Monza -  parla di un premier ospite su una "biposto di governo" alla cui guida vi sono Matteo Salvini e Luigi Di Maio. In soldoni, Salvini sterza a destra, al contempo Di Maio sterza a sinistra, ed ecco che l'esecutivo va a schiantarsi e la vittima principale è proprio colui che dovrebbe reggerlo, ovvero Conte.

La profezia di Vespa si spinge oltre e reputa piuttosto improbabile "che - almeno in questa vita governativa - Di Maio e Salvini possano sopravvivere l'uno all'altro" [...] i sondaggi seri non si fanno d'estate, perché le assenze rendono il campione poco credibile".

E tira in ballo la delicata questione del tribunale del riesame sui conti della Lega. "Difficile che Salvini " scrive Vespa, "stacchi la spina prima delle elezioni europee del maggio prossimo. A meno che la giustizia non gli faciliti il compito dichiarando che la Lega con questo nome non può toccare più un euro per via dei famosi sequestri, dovuti agli imbrogli fatti ai tempi di Bossi".

In tal caso, Vespa preconizza l'avvento di un "partito nuovo e vita nuova", il che rottamerebbe definitivamente - per utilizzare un'espressione cara a Matteo Renzi - il "povero" Giuseppe Conte.

Commenti
    Tags:
    giuseppe contegoverno lega m5sbruno vespamatteo salviniluigi di maio

    in evidenza
    "Dogman" candidato dell'Italia Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    Spettacoli

    "Dogman" candidato dell'Italia
    Garrone in corsa per l'Oscar 2019

    i più visti
    in vetrina
    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Il Motor Show cambia e diventa Motor Show Festival

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.