A- A+
Politica
Governo, Di Maio a Salvini: "Basta attacchi. Non se ne può più!". Di' la tua
Ha letto il post del vicepremier Di Maio durissimo contro la Lega? "E chissenefrega?". E' la risposta, brevissima ma molto eloquente, che il capogruppo alla Camera della Lega, Riccardo Molinari, consegna ad Affaritaliani.it dopo il post su Facebook del capo politico del Movimento 5 Stelle.

Durissimo attacco del capo politico del Movimento 5 Stelle, Luigi Di Maio, alla Lega a Matteo Salvini all'indomani della chiusura del caso Siri. "Dopo aver messo in panchina il sottosegretario della Lega Armando Siri, indagato per corruzione in un'inchiesta dove c'e' di mezzo anche la mafia, come chiedeva il MoVimento 5 Stelle, scorgo un po' di nervosismo da parte di qualcuno e mi dispiace. Mi sorprendono - spiega il vicepremier pentastellato - le provocazioni che la Lega ci sta muovendo contro in queste ore, ma credo facciano parte di una precisa strategia per cercare di riprendere consenso creando lo scontro su temi divisivi per la popolazione".

IL POST DEL VICEPREMIER LUIGI DI MAIO SU FACEBOOK

Dopo aver messo in panchina il sottosegretario della Lega Armando Siri, indagato per corruzione in un’inchiesta dove c’è di mezzo anche la mafia, come chiedeva il MoVimento 5 Stelle, scorgo un po’ di nervosismo da parte di qualcuno e mi dispiace.

Mi dispiace perché noi vogliamo che questo governo vada avanti per altri 4 anni, rispettando punto per punto il contratto di governo. L’Italia non può permettersi di tornare ai Renzi o ai Berlusconi, così come non può permettersi un altro Patto del Nazareno e un esecutivo tra Pd e Forza Italia.Proprio per questo mi sorprendono le provocazioni che la Lega ci sta muovendo contro in queste ore, ma credo facciano parte di una precisa strategia per cercare di riprendere consenso creando lo scontro su temi divisivi per la popolazione.

Evidentemente dopo aver visto gli ultimi sondaggi che davano in ripresa il MoVimento sono andati in paranoia.

Non a caso hanno ricominciato a parlare di grembiulini, armi, province e ora arrivano persino ad inventarsi che siamo a favore della droga (che è folle solo pensarlo). E vedrete che fra poco inizieranno a buttare in mezzo altre provocazioni.

Mi dispiace davvero che si arrivi a questo, ovvero a sparlare di tutto pur di riprendere qualche voto in più. Se il MoVimento 5 Stelle viene apprezzato è perché in questi mesi a noi dei sondaggi e dei consensi è interessato poco. Abbiamo fatto quello che era giusto e i risultati delle nostre misure iniziano a vedersi. Penso al Decreto Dignità, che ho voluto con tutto me stesso e che ha fatto salire i contratti a tempo indeterminato del 300% in un anno, facendo registrare anche un calo della disoccupazione giovanile tornata ai valori del 2011.

Questi sono fatti e gli italiani lo capiscono. Non sono fessi. Non si fanno imbambolare da tre parole ma giudicano, appunto, sui fatti. Diciamo che con tutti gli schiaffi presi dai governi precedenti abbiamo imparato come popolo a farci rispettare, per fortuna!

Quindi il mio invito alla Lega è: basta strategia, basta calcoli elettorali, basta provocazioni. Non se ne può più!

C’è un contratto, portiamolo avanti. Iniziamo a farlo con un tavolo che concretizzi in tempi rapidi la Flat tax e il salario minimo. Meno tasse e stipendi più alti agli italiani. L’obiettivo è questo, migliorare il Paese, non inseguire i sondaggi!

CHI HA RAGIONE? CON CHI STAI? DI MAIO O SALVINI?
 

Commenti
    Tags:
    di maiosalvinigovernosiri
    in evidenza
    "Vita in Diretta, misura colma" L'Ad Salini sul piede di guerra

    MediaTech

    "Vita in Diretta, misura colma"
    L'Ad Salini sul piede di guerra

    i più visti
    in vetrina
    Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO

    Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford presenta l’app FordPass Pro dedicata ai clienti business delle piccole

    Ford presenta l’app FordPass Pro dedicata ai clienti business delle piccole


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.