A- A+
Politica
Governo: le idi di ottobre. Chi trama per farlo cadere

In Italia, patria di Machiavelli, il golpe sudamericano è di casa. Ce ne sono stati tanti nella storia patria, a partire da quello del Senato romano contro Cesare, e non staremo certo lì a ricordarli tutti. Giova ricordarne due, quello che defenestrò nel 2011 Silvio Berlusconi dal ruolo di Presidente del Consiglio per far posto ad un Mario Monti, assetato come non pochi di tasse e risparmi, che, dopo la crisi economico- finanziaria del 2011 non fu propriamente la ricetta più azzeccata per rimettere in moto l’economia del nostro Paese, che già non brillava affatto di suo.

L’altro, nel 1998, permise a Massimo D’Alema di raggiungere Palazzo Chigi sostituendo Romano Prodi.

Golpe istituzionali, cioè legali, si intende, ma che comunque hanno rovesciato quanto espresso dagli elettori.

Ho citato Berlusconi perché allora fu vittima mentre ora potrebbe, in un clamoroso ribaltamento dei ruoli, essere il carnefice del governo giallo-verde, partendo proprio da Bruxelles. Antefatto d’obbligo: il centro-destra ha “vinto” le elezioni del marzo 2013 con una maggioranza relativa che non serviva a governare e quindi la Lega, a sua volta partito di maggioranza relativa nel centro-destra, ha fatto un’alleanza programmatica con i Cinque Stelle producendo l’ircocervo giallo-verde.

Naturalmente questo a Berlusconi non è andato affatto bene, visto che è all’opposizione, ma solo a livello nazionale perché a livello locale, a nord, l’alleanza con la Lega invero molto solida e la triade Liguria, Lombardia e Veneto e lì a ricordarlo ogni giorno.

Il piano di B. è ovviamente quello di far cadere il governo e di sostituirsi a Grillo come alleato naturale di Salvini in un governo tecnico per poi andare successivamente al voto.

Ne ha parlato ieri il direttore: http://www.affaritaliani.it/blog/cose-nostre/def-la-posta-in-gioco-il-potere-ossia-chi-comandera-in-italia-in-europa-565231.html

Ma come può farlo?

Semplice, agendo dalle leve di potere di Bruxelles e lì c’è Antonio Tajani che nel ruolo di Presidente del Parlamento Ue può fare molto, per esempio “bocciare” la manovra del governo italiano, considerata anche la collocazione di Forza Italia nel PPE di Angela Merkel, acerrima nemica di Salvini e Di Maio.

Come si vede un complesso gioco ad incastro in cui ogni pezzo di regge sul precedente e se viene giù uno vengono giù tutti.

Ma il piano per buttare giù il governo c’è. Il meccanismo è collaudato, si tratta dello spread (e della declassazione del rating) che schizzerà alle stelle con l’approvazione della manovra economica. A quel punto il Presidente Mattarella farà la chiamata al governo di “salute nazionale”, in genere tecnico, con pezzi di macedonia politica varia, fino alle prossime elezioni.

La presenza in questi giorni a Bruxelles di Roberto Fico, “Cinque Stelle di sinistra” è andata proprio in questa direzione. Il Presidente della Camera che votò, non dimentichiamolo, per Rifondazione Comunista, è ostile a Salvini e vede in Di Maio un forte concorrente interno. Da qui i suoi tentativi di indebolire politicamente il governo giallo-verde. È sul futuro che Fico e Berlusconi, attualmente inediti alleati divergono: B. vuole sostituire i Cinque Stelle, mentre Fico spera ancora in una alleanza tra M5S e Pd, tutto fuorché una alleanza con Salvini. Gli attori, Mattarella, Fico, e Berlusconi tirano ora tutti in una sola direzione: governo tecnico.

Difficile per il governo resistere se le cose precipitassero e il ministro prof. Paolo Savona lo ricorda ogni giorno fissando la ridotta valtellinese a 400 punti di spread. Prima di arrivare a quel punto Salvini potrebbe agire su Savona e Berlusconi/Tajani e Di Maio su Fico. Si aprirebbero fronti interni ai partiti della coalizione, ma si rafforzerebbe il governo nel suo complesso.

 

Commenti
    Tags:
    governoberlusconisalvinidi maioroberto ficoprodi
    in evidenza
    Per Esselunga Natale da favola Lo firma Armando Testa

    Costume

    Per Esselunga Natale da favola
    Lo firma Armando Testa

    i più visti
    in vetrina
    Young Boys-Juventus. Dybala, gol annullato per 'colpa' di Cristiano Ronaldo

    Young Boys-Juventus. Dybala, gol annullato per 'colpa' di Cristiano Ronaldo

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercdes lancia le 5 C destinate a rivoluzionare il concetto di mobilità

    Mercdes lancia le 5 C destinate a rivoluzionare il concetto di mobilità

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.