A- A+
Politica
Governo M5S, Pd, Lega, FI...non c'è soluzione. Verso un governo del Presidente


Sono passati otto giorni dalle elezioni politiche del 4 marzo e si torna ai primissimi commenti dopo le proiezioni sui risultati elettorali: tutto è nelle mani del Presidente Sergio Mattarella, che continua ad appellarsi al senso di responsabilità.

Facciamo ordine. Luigi Di Maio e i 5 Stelle si appellano a tutte le forze politiche per un governo che abbia a cuore gli interessi dei cittadini. Di fatto, tutto e il contrario di tutto, anche se i pentastellati - come ha detto il loro candidato premier - sarebbero ben felici di restare all'opposizione per sperare al prossimo giro di arrivare al 51% dei voti. Matteo Salvini ribadisce che non fare governi partitici e che non la Lega non è stata votata per far tornare Renzi, Boschi e Gentiloni.

Silvio Berlusconi, invece, confermando che ormai il Centrodestra si sta frantumando, si appella direttamente al Pd (dimenticandosi completamente delle sue promesse fatte in campagna elettorale) affinché sostenga un esecutivo di Centrodestra. Maurizio Martina, vice di Renzi ormai dimissionato e nemmeno presente alla Direzione dem, conferma la linea del Nazareno: spetta a Di Maio e a Salvini governare, noi staremo all'opposizione. Nel Pd c'è soltanto la sparuta e quasi irrilevante minoranza del Governatore pugliese Michele Emiliano che chiede di appoggiare dall'esterno un governo 5 Stelle.

Il quadro si chiude con Fratelli d'Italia che, fedele al giuramento pre-elezioni, non appoggerà esecutivi al di fuori del perimetro del Centrodestra e con Liberi e Uguali pronto a dialogare con il M5S ma che ha numeri decisamente modesti in Parlamento ed è praticamente ininfluente.

Che cosa succede ora? Andare a votare prima dell'estate è tecnicamente impossibile (non ci sono i tempi e, tra l'altro, va preparato e presentato il Def) e comunque il ritorno alle urne con questa legge elettorale altro non farebbe che riproporre più o meno l'attuale stallo. E quindi - secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it - prende sempre più corpo l'ipotesi di un governo del Presidente, forse dopo i tentativi vani di Di Maio e Salvini (o viceversa almeno nell'ordine), che abbia come unico obiettivo, oltre alla gestione dell'ordinaria amministrazione, il cambiamento della legge elettorale per riportare il Paese al voto o in autunno o al massimo nel febbraio del prossimo anno.

Il presidente del Consiglio verrebbe scelto direttamente dal Capo dello Stato e l'esecutivo avrebbe un sostegno in Aula di tutte le principali forze politiche. Fonti di tutti i principali partiti spiegano chiaramente a microfono spento che non ci sono altre soluzioni. Sui presidenti di Camera e Senato sembra tenere l'accordo M5S-Lega, con il Pd che si chiama fuori e Forza Italia che insorge. Ma tra Di Maio e Salvini difficilmente si andrà oltre l'intesa per spartirsi le più alte cariche istituzionali.

Tags:
governo pdgoverno mattarella

in vetrina
Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

Alessandro Cattelan porta EPCC a teatro: Ratajkowski, Chiara Ferragni e... ECCO I SUPER-OSPITI

i più visti
in evidenza
Fashion Week, nuove tendenze Paillettes, biker shorts e...

Costume

Fashion Week, nuove tendenze
Paillettes, biker shorts e...

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Porsche: addio al Diesel

Porsche: addio al Diesel

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.