A- A+
Politica
I voti sono il vero carburante di Salvini.Ha l’agibilità politica del consenso

“Non sono d'accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo.” I tempi della galanteria intellettuale sono finiti da un pezzo e nel mondo odierno non si vedono grandi levate di scudi quando un principio, se pure Costituzionale, viene leso nelle sue fondamenta, basta che a perirne sia il nostro avversario.

Dentro questa girandola in cui spirano forti venti giustizialisti e sommari, il Tribunale del Riesame di Genova accoglie i propositi della Procura affinché i fondi presenti e futuri - fruibili nelle casse della Lega - vengano confiscati al fine di rifondare lo Stato dei 49 milioni di euro contestati come truffa. Per la gestione Bossi-Belsito risalente agli anni 2008-2010.

La giustizia è lenta, così a pagare dazio dopo dieci anni si trova un partito che non è più la Lega Nord, un movimento che non ha più nelle corde la Padania libera, ma vede in Matteo Salvini l’incarnazione di un leader che stoicamente resiste alle vessazioni.

Questa giurisprudenza sta fornendo assist micidiali al Carroccio, lo storytelling delle vittime del sistema, le inchieste per avere difeso i confini, l’accerchiamento del “Davide contro Golia” che tanto piace alla narrazione nazional popolare.

I soldi in cassa si possono sempre trovare, certo non sarà facile proseguire l’attività di territorio e di comunicazione, la macchina organizzativa è una costante idrovora di risorse, per non parlare delle campagne elettorali, ma c’è una cosa che non ha prezzo ed ha un valore inestimabile. Ovvero il consenso della gente, la loro simpatia, il loro affetto, e la convinzione profonda che i cattivi siano quelli che giocano a fare i guardiani della soglia.

Due o tre anni fa una cosa del genere avrebbe azzoppato senz’appello il movimento e le sue aspirazioni, ma oggi il ruolo di Governo, la visibilità, ed il 30% degli italiani a supporto, sono una base abbastanza solida da piegare le velleità di chi gioca a fare politica con le sentenze e dall’alto di un concorso. Se anche il M5S scende nell’agone del buon senso, dopo le purghe continue inflitte a chi solo fosse sfiorato dagli avvisi di garanzia, fa ben sperare che sta volta la Magistratura resti col cerino in mano.

Di Andrea Lorusso
Twitter @andrewlorusso

Commenti
    Tags:
    salvini

    in evidenza
    Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Tria e Di Maio visti dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.