A- A+
Politica
Il M5S abbia il coraggio di aprire la crisi

L’attacco a Salvini è stato sferrato. Giornali, magistratura, organi dello Stato (Corte dei Conti), il Vaticano, all’unisono hanno deciso di delegittimare non solo il ruolo ministeriale occupato da leader leghista ma anche quello politico. Il populismo, ops…il fascismo non deve passare! Del resto l’Europa lo vuole, i tedeschi, che sono i nostri padroni, l’hanno affermato a chiare lettere. Grillo non ha mancato di insultare, come suo solito, chi non è d’accordo con lui invitando a prendere a calci Salvini. Il M5S del resto è diventato un servetto dell’Europa. Non erano i loro rappresentanti che avrebbero dovuto promuovere il referendum sull’euro? rimettere in discussione i trattati di Maastricht? Non dovevano contrastare il liberismo imposto dalla Germania con l’abolizione dell’art. 18? Non dovevano togliere i privilegi monopolistici alle grandi famiglie? A proposito a che punto siamo con la revoca dell’autorizzazione a Benetton? Alitalia? Il carrozzone che perde milioni di euro al giorno è ancora sulla groppa del contribuente. Non ha nulla da dire la ministra Grillo che prima di essere eletta si scagliava contro le lobby farmaceutiche ed ora è diventata una fervente sostenitrice delle vaccinazioni? Ma non eravate voi grillini che dovevate proteggere il Made in Italy dai cinesi a maggior ragione che solo ora il giornalone di Confindustria, con una “esclusivo”, scopre che Prato è la capitale illegale della manifattura europea cinese. Guarda un po’: nessuno lo sapeva… Consiglio un viaggio anche a Milano, in via Sapri. La Via della Seta in questo caso dov’è? Si proteggono così i lavoratori italiani?

Tutto dimenticato, come è stata dimenticata la rendicontazione delle spese personali. Facile dire che Salvini usa l’aereo di stato e scoprire poi che Di Maio si fa rimborsare i biglietti aerei. Come mai il M5S ha cambiato il sistema per il calcolo di rimborsi e restituzioni? Se prima si potevamo analizzare i dati della vecchia legislatura e sapere quanti soldi erano stati spesi dal singolo parlamentare e per cosa, ora si possiamo confrontare solo con somme generali, che indicano quanto spendono i pentastellati, ma non si vede dove ricadano quelle spese. La documentazione che si può scaricare dal sito riporta solo grafici generici e non analizza più il comportamento del singolo.

Quello che comunque stupisce di più è stata la sincronia di eventi che hanno di fatto aperto una crisi di governo. I giornali vicini alla sinistra come Repubblica hanno martellato per giorni in prima pagina la Lega con attacchi senza quartiere, su qualunque cosa. Gli altri giornali meno schierati non hanno certo risparmiato critiche e fotografie dal doppio senso; sembra che ad ogni balcone d’Italia ci sia esposto un lenzuolo contro Salvini: “restituisci i 49 milioni!”, “questa Lega è una vergogna!”. La magistratura manettara non ha esitato repentinamente ad alzare il tiro. Il papa si è dichiarato apertamente antipopulista. Le urla scomposte dei grillini “onestà, onestà” sono tornate a riecheggiare su tutti i giornali e nelle piazze: “alle europee  la scelta è fra noi e la Tangentopoli bis che stiamo vedendo nelle inchieste delle ultime tre settimane…..Perché il tema vero è che abbiamo una nuova Tangentopoli che noi dobbiamo arginare” ha esclamato Di Maio. Ragionamento perfetto per distrarre l’opinione pubblica, per alzare una cortina fumogena. Il tema vero non è più l’Europa, il nemico che il comico genovese sbeffeggiava nelle piazze. Dimenticato tutto.

E no caro Grillo. Che la Lega non sia una santarellina come del resto tutti i partiti politici è noto ma che il tuo partito si erga ad unico giudice supremo della legalità evidenzia solo l’incapacità politica dei rappresentanti del M5S. Finalmente la verità sta emergendo. Il vero alleato del M5S è il PD con il quale non ha mai interrotto il dialogo e che purtroppo ha ancora in seno Renzi. Se vuoi governare con i tuoi compagni è lui che devi abbattere non Salvini. 

Commenti
    Tags:
    governo m5s
    in evidenza
    Quando le misure contano... Alle donne piace alto. Foto

    Costume

    Quando le misure contano...
    Alle donne piace alto. Foto

    i più visti
    in vetrina
    ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS

    ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mini John Cooper Works: sensazioni racing

    Mini John Cooper Works: sensazioni racing


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.