A- A+
Politica
Il programma Tv di Renzi costa 4 milioni di euro. Ma Mediaset non ci sta

Matteo Renzi riuscirà a vendere il suo documentario su Firenze? Dalle notizie circolate in questi mesi, era dato per certo l'interesse all'acquisto del programma Tv da parte di Mediaset, interesse poi smentito. Oggi torna alla ribalta l'indiscrezione grazie al quotidiano La Verità e compaiono finalmente i costi del progetto renziano.

Pare infatti che Renzi e Lucio Presta, il manager dei divi Tv nonché produttore del documentario dell'ex premier, volessero appioppare le otto puntate a Mediaset al costo di 4 milioni di euro, ovvero 500mila euro a puntata.

Una cifra che Mediaset avrebbe considerato esorbitante, respingendola tout court. Secondo La Verità, pur di venderlo, Renzi e Presta sarebbero tuttavia disposti ad abbassare la cifra fino a 120mila euro a puntata, per un totale inferiore al milione di euro (ovvero il costo di produzione di un reality per Mediaset).  

Pare inoltre che i vertici dell'azienda non abbiano ancora visionato il materiale girato dall'ex Presidente del Consiglio e che, prima di firmare, debbano accertarsi che il prodotto non sia una semplice facciata divulgativa per rilanciare l'immagine di Matteo Renzi (come lasciano peraltro supporre le sequenze diffuse in anteprima da Stasera Italia qualche settimana fa), e che quindi non si tratti di una produzione di nicchia destinata a un pubblico selezionato ma che possa essere trasmesso sperando in un riscontro il più generalizzato possibile al fine di monetizzare l'acquisto del documentario. Acquisto ed eventuale messa in onda che restano a tutti gli effetti un azzardo, vista la scarsa popolarità dell'ex segretario del Pd in questo momento storico. 

Questa sera, Renzi sarà ospite de L'Intervista, il programma di Maurizio Costanzo in onda sul Nove, e incalzato dalle domande del giornalista parlerà - fra le altre cose - proprio della sua nuova avventura televisiva, oltre a togliersi qualche sassolino dalle scarpe riguardo a coloro che, ai tempi d'oro, lo adulavano ricevendo cariche politiche di rilievo e che adesso lo hanno abbandonato.  

L'idea del documentario TV nasce forse dalla presa di coscienza che i suddetti tempi d'oro sono definitivamente tramontati e che occorre trovare nuove strade per non finire progressivamente rottamato, come invece auspicava di fare con altri quando, da ex celebrato sindaco di Firenze, si appropinquava a vele spiegate verso Palazzo Chigi soffiando il posto a Enrico Letta

 

 

 

Commenti
    Tags:
    matteo renziprogramma tvfirenzedocumentariomediasetquanto costa programma tv di renzimaurizio costanzointervista
    Loading...
    in evidenza
    Il bacio tra Cristiano Ronaldo e Dybala è subito virale IL VIDEO

    Sport

    Il bacio tra Cristiano Ronaldo e Dybala è subito virale IL VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    Harry e Meghan verso un'altra dolorosa rinuncia? ROYAL FAMILY NEWS

    Harry e Meghan verso un'altra dolorosa rinuncia? ROYAL FAMILY NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ecologica e spaziosa, come graffia la nuova Ford Puma

    Ecologica e spaziosa, come graffia la nuova Ford Puma


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.