Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Incontro Pisapia-Mdp: l’ex sindaco di Milano e i suoi si preparano per oggi

Oggi il summit Mdp-Pisapia. Il Mdp: "Noi avanti comunque"

Incontro Pisapia-Mdp: l’ex sindaco di Milano e i suoi si preparano per oggi

Lunga riunione ieri pomeriggio di Campo progressista alla presenza di Pisapia per preparare l'incontro con Mdp di oggi. In mattinata Pisapia, Tabacci, Ferrara e altri esponenti di Cp varcheranno la sede di Articolo 1. "Atteggiamento costruttivo ma anche fermo, serve un chiarimento serio", la premessa emersa con la consapevolezza che si tentera' ogni strada per cercare un percorso comune. Un documento politico potrebbe essere divulgato al termine della riunione ma l'ex sindaco di Milano - riferiscono fonti parlamentari - andra' al tavolo con Bersani, D'Alema, Speranza e gli altri membri del coordinamento di Mdp, con una serie di posizioni nette. Diversi i nodi da sciogliere.

Il primo, l'atteggiamento nei confronti del Pd: si punta alla competizione con il partito del Nazareno ma "non e' il nemico, dunque no ad un cartello anti-Renzi". Il secondo, l'atteggiamento nei confronti del governo: all'esecutivo arriveranno richieste condivise con Mdp sulla legge di bilancio ma il negoziato - questa la linea - non dovra' essere controllato solo dai gruppi parlamentari, nessuna delega e soprattutto nessuna intenzione di rompere a priori. Il terzo, chiarimento sulla leadership: l'avvocato milanese e' disponibile ad avere l'onore e l'onere di guidare un nuovo progetto politico, ma "domani (oggi, ndr) - sottolinea uno degli esponenti di Campo progressista - vogliamo capire se e' cambiato qualcosa". Perche' se Pisapia nei giorni scorsi aveva paventato addirittura un passo indietro, oggi e' prevalsa - spiegano le stesse fonti - la determinazione a proseguire il lavoro portato avanti finora.

"Questi mesi - ha spiegato Pisapia ai presenti - ci hanno compattato, io andro' avanti con il mio impegno". Con l'auspicio che - ha sottolineato piu' di un presente all'incontro - a prevalere sia una linea dialogante (tradotto, bersaniana) rispetto ad una direzione che potrebbe portare ad una rottura, ad esempio con l'esecutivo. Altro punto: chi fara' parte di questo progetto? Nessun veto, ma l'intenzione e' quella di realizzare un soggetto politico elettorale con chi ha intenzione di portare avanti una piattaforma di centrosinistra di governo, che non vuole arrendersi ne' al listone del Pd ne' al listino della sinistra radicale.  

Si guarda al futuro, con l'obiettivo di spostare l'asse dell'esecutivo a sinistra e di preparare coalizioni di centrosinistra nelle regioni che andranno al voto nel 2018. Una volta che questi nodi verranno sciolti si esamineranno gli aspetti organizzativi. E il primo punto all'ordine del giorno gia' rischia di essere terreno di scontro. Perche' Mdp punta tutte le proprie fiches sull'assemblea costituente di ottobre. Puntando a coinvolgere nella partita Sinistra italiana e Possibile. "Andiamo avanti comunque - spiega un esponente di Mdp -, contenti se Pisapia vorra' prendere il treno con noi, il tema della leadership verra' dopo, ovviamente lui e' una delle personalita' di spicco". Per i fuoriusciti dem lo schema delle coalizioni e delle eventuali primarie nel centrosinistra e' saltato con l'orientamento del Pd di non mutare la legge elettorale. "E allora - la convinzione di un bersaniano - non potranno che unirsi a noi, non c'e' altro spazio disponibile". Ma Campo progressista frena sui tempi dell'Assemblea costituente. Sarebbe meglio tenerla piu' avanti, ora e' troppo presto. Piu' utile se si facesse dopo le elezioni siciliane. Si capira' domani se l'asse tra Campo progressista e Mdp si rinsaldera'. La sensazione tra diversi fedelissimi di Pisapia e' che ci si possa limitare ad una iniziativa comune in prospettiva elettorale, ma probabilmente non ci saranno altri passaggi in avanti per ora. E c'e' anche chi teme che un 'cartello elettorale' possa sfaldarsi il giorno dopo il voto delle Politiche. Anche alla riunione di oggi diversi presenti hanno usato la parola 'federazione' ma si e' deciso di non utilizzare una espressione simile che potrebbe arrecare danni in termini di comunicazioni. Tuttavia l'approdo ad una forza omogenea, cosi' come auspicato durante la manifestazione di piazza Santi Apostoli a Roma a luglio, resta complicato anche se non impossibile. In ogni caso Pisapia, riferisce uno dei presenti all'incontro di ieri, ha sgombrato il campo dagli equivoci: andiamo avanti comunque, nessun passo indietro.  

In Vetrina

Grande Fratello Vip 2 Cecilia svela la verità sul sesso con Ignazio Moser al GF VIP 2

In evidenza

Italia prima meta nel mondo La sceglie un turista su tre
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Garage Italia Customs reinterpreta la VW T-Roc

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.