A- A+
Politica

Insulti razzisti su Radio Padania contro due deputati Pd di colore. "Il governatore lombardo Roberto Maroni intervenga e condanni le vergognose espressioni razziste e violente intervenute ai microfoni di Radio Padania, nel programma 'Il punto politico', che attaccavano la presenza in parlamento di due nuovi deputati del Pd, Cecile Kyenge e Khalid Chaouk, la cui colpa, agli occhi degli imbarazzanti militanti leghisti, è quella di avere un colore della pelle non propriamente padano". La denuncia arriva dal deputato pd Emanuele Fiano, che ha commentato così le minacce di morte contro i due esponenti del suo partito andate in onda su Radio Padania.

"Nessuno spazio e nessuna indifferenza può essere concessa oggi in Italia, a maggior ragione nella drammatica condizione sociale in cui ci troviamo, al benché minimo rigurgito di razzismo e di violenza xenofoba  Quando la rabbia sociale aumenta, lasciare spazio a qualsiasi estremismo può essere letale. Maroni non lasci passare sotto silenzio questo episodio", conclude Fiano.

Sulla vicenda interviene anche il ministro dell'Integrazione, Andrea Riccardi, che esprime "affettuosa e convinta solidarietà ai neodeputati del Pd" e aggiunge: "Stupisce che militanti di un partito che governa tre fra le più avanzate regioni d'Italia possano lasciarsi andare a commenti così violenti contro l'elezione in parlamento di due rappresentanti della nuova Italia per via dell'origine africana. Ritengo che questi gesti vadano immediatamente stigmatizzati e condannati da parte di tutti, a cominciare dai dirigenti di quel partito, se non si vuole che la situazione, già difficile a causa della crisi economica e dell'incertezza politica, diventi insostenibile. Da parte mia, come ministro, ho chiesto all'Unar (l'Ufficio antirazzismo di Palazzo Chigi) di attivarsi per aprire una istruttoria sull'accaduto".

“Ministri e deputati del Pd si mettono in coda per commentare notizie false riguardo a Radio Padania, ci attendiamo vengano in coda a chiedere scusa”.  Così Alessandro Morelli, responsabile dei palinsesti di Radio Padania risponde agli esponenti del centrosinistra che hanno accusato l’emittente di aver dato spazio a temi razzisti. “Fiano chiede l’intervento di Maroni? Noi ci aspettiamo che  anche Bersani e Renzi dicano la loro viste le offese ai nostri redattori e ai tanti ascoltatori della nostra Radio. Ricordiamo che Radio Padania è l’unica emittente che lascia il filo diretto per cui anche molti elettori del Pd ci chiamano lamentandosi della scarsa trasparenza del loro partito. Tutti pensino a lavorare – continua Morelli - piuttosto che seguire le lucciole di qualche detrattore e sappiano che, per le loro scuse, la linea sarà sempre aperta e dall’altro capo del filo ci sarà Toni Iwobi, nostro assessore e tra i militanti più votati in Lombardia: a quel punto sentiranno cosa la gente pensa veramente di loro”.

LE SCUSE DI RICCARDI - "Il giornalista dell'Espresso Daniele Sensi ha chiarito che le frasi minacciose di stampo razzista contro i due deputati del Pd di origine africana non provengono da una trasmissione di Radio Padana, ma da alcuni commenti su facebook, attribuibili anche a dirigenti locali della Lega Nord. L'ufficio stampa del ministro Riccardi ne prende atto, scusandosi con Radio Padana, ma precisa che il fraintendimento non muta la condanna del ministro per le minacce, la sua solidarieta' ai due deputati neo eletti e la richiesta all'Unar di indagare sull'accaduto". Lo rende noto l'ufficio stampa del ministro Riccardi.

Tags:
insulti razzistiradio padaniariccardipd
in vetrina
Harry e Meghan a Nizza col volo privato, ira ambientalisti. MEGHAN MARKLE NEWS

Harry e Meghan a Nizza col volo privato, ira ambientalisti. MEGHAN MARKLE NEWS

i più visti
in evidenza
Virginia, figlia di Paola Ferrari Soltanto per Amore di mamma...

Il debutto su Instagram

Virginia, figlia di Paola Ferrari
Soltanto per Amore di mamma...


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Opel Combo Cargo, con il sistema Surround Rear Vision addio angolo cieco

Opel Combo Cargo, con il sistema Surround Rear Vision addio angolo cieco


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.