Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Italicum, il testo della mozione Pd-Ncd. La minoranza dem: aria fritta

La Lega: mozione Pd-Ncd ridicola. Votiamo contro. Fedriga: così Renzi umilia la minoranza Pd

Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)
camera

L'intesa e' sulla necessita' di avviare nelle Commissioni una discussione per cambiare l'Italicum. Pd e Ap firmano una mozione comune, una modalita' per superare questa fase innescata dalla battaglia di Sel ma che non entra nei dettagli dei cambi sul sistema di voto. Bisogna "consentire - e' la sintesi trovata dai capogruppo Lupi e Rosato - ai diversi gruppi parlamentari di esplicitare le proprie eventuali proposte di modifica della legge elettorale attualmente vigente e valutare la possibile convergenza sulle suddette proposte".

Ma la minoranza dem si sfila, va al di la' della 'querelle' sulle mozioni, "aspettiamo atti concreti", il no e' motivato dalla consapevolezza che Renzi voglia fare solo tattica, che non ci sia - questa la tesi - alcuna volonta' di venire incontro alle richieste avanzate. Il messaggio che Bersani invia al premier e' esplicito: "Prima diceva che l'Italicum era una legge perfetta, ora che si puo' migliorare. Si decida, ammetta che ha fatto un errore, si apra un confronto vero". Ed ancora: "A tutto c'e' un limite voglio ricordare che le volpi finiscono in pellicceria...". E' il risultato che auspicava Sinistra italiana, un ulteriore passo avanti da parte dei 'ribelli' verso la rottura, l'ultimo prima dell'annunciato no sul referendum.

La prossima mossa e' quella di scrivere insieme un documento sulla legge di stabilita'. Cerca di fare squadra anche il centrodestra che, tramite i capigruppo a Montecitorio, mette nero su bianco che ogni discussione sull'Italicum va aperta "con sollecitudine" ma dopo la consultazione referendaria. "Renzi ci prende in giro, vuole solo perdere tempo", taglia corto Salvini. "Sulla legge elettorale la credibilita' di Renzi e' a zero", rilancia il Movimento 5 stelle. "La mozione della maggioranza e' imbarazzante", critica D'Attorre. Ma Rosato la difende: "Nel partito era stato chiesto di modificare l'Italicum, stiamo facendo questo".

La compattezza tra Pd e Ap potrebbe avere risvolti anche sull'iter del provvedimento sul processo penale a palazzo Madama. Questa mattina e' mancato per ben quattro volte il numero legale, ma il gruppo di Ap avrebbe dato garanzie sula possibilita' di blindare il testo uscito dalla Commissione. Un testo che i renziani considerano "troppo a favore dei giudici" e per questo frenano sull'eventualita' di utilizzare la fiducia. Ma l'altra strada, quella di votare sui singoli emendamenti, potrebbe rappresentare "un tiro al bersaglio" per la maggioranza e viene considerata altamente rischiosa, in quanto sono previsti voti segreti e Ala ha piu' volte confermato che non ci sara' alcun soccorso. "Se blindiamo il testo al Senato dovremo farlo anche alla Camera, e' in corso ancora una riflessione", spiegano fonti parlamentari dem. La decisione finale verra' presa direttamente da Renzi al ritorno da New York.

 

Italicum, la Lega: mozione Pd-Ncd ridicola. Votiamo contro. Fedriga: così Renzi umilia la minoranza Pd

 

"E' ridicola, votiamo contro". Massimiliano Fedriga, capogruppo della Lega Nord alla Camera, annuncia ad Affaritaliani.it il voto contrario sulla mozione della maggioranza sull'Italicum. "Sono trucchetti per cercare di cambiare il discorso rispetto alla vergognosa riforma della Costituzione. E' una presa in giro per gli italiani". Fedriga aggiunge: "Con questa mozione Renzi umilia la minoranza Pd, una presa in giro pazzesca. Bersani e gli altri chiedono di cambiare l'Italicum e rispondono con valutiamo, forse, vediamo...? Fanno finta di dare il contentino alla minoranza Pd affinché voti sì al referendum dopo che, ricordo, hanno messo la fiducia sulla legge elettorale. Ridicoli".




IL TESTO DELLA MOZIONE DELLA MAGGIORANZA SULL'ITALICUM




La Camera premesso che l’11 luglio 2016 è entrata in vigore la legge 6 maggio 2015, n. 52, comunemente conosciuta come Italicum, in materia di elezione della Camera dei Deputati;

è attualmente in corso un ampio dibattito politico su possibili e articolate ipotesi di riforma della citata legge;

Si impegna ad avviare, nelle sedi competenti, una discussione sulla legge 6 maggio 2015, n. 52, al fine di consentire ai diversi gruppi parlamentari di esplicitare le proprie eventuali proposte di modifica della legge elettorale attualmente vigente e valutare la possibile convergenza sulle suddette proposte.

 

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it