A- A+
La Piazza 2019
"L'ho detto l'altra sera a #laPiazza. I 5S pronti a passare con Macron"


Di Carlo Fidanza, capodelegazione di Fratelli d'Italia al Parlamento europeo

Venerdì sera, dal palco de “La Piazza” di Affaritaliani.it a Ceglie Messapica, avevo previsto l’imminente adesione dei Cinque Stelle al gruppo europeo di Macron, pomposamente ribattezzato “Renew Europe”. Gli ex reietti populisti, già alleati per un’intera legislatura dell’”impresentabile Farage”, dopo il voto decisivo alla Von der Leyen e l’imbroglio giallorosso, sono diventati gli uscieri dei salotti buoni europei. Sono stato facile profeta, le manovre evidentemente procedono a gonfie vele. Lontani i tempi dei gilet gialli... ora è l’ascoltatissimo eurodeputato Ignazio Corrado ad anticipare alla stampa la prossima mossa.

Un tentativo già provato verso la fine della scorsa legislatura europea quando però il trasbordo grillino verso l’allora gruppo liberale ALDE venne fermato da Verhofstadt.

Del resto non è un caso che nella tornata delle nomine europee di luglio, oltre al sostegno determinante alla candidata di Macron e della Merkel, i grillini avessero strappato anche una vicepresidenza del Parlamento per l’uscente Castaldo. Un unicum nella storia del Parlamento: è stata infatti la prima volta, dicono nei corridoi a Bruxelles, che un tale ruolo viene assegnato a un deputato dei “non iscritti”, quella sorta di limbo (simile al gruppo misto del Parlamento italiano) in cui finiscono quei partiti nazionali che non hanno una famiglia europea di riferimento. M5S è l’unico partito italiano a non averne una, in quei giorni erano ancora alleati del “mostro” Salvini, ma il repentino riposizionamento ha consentito loro di mantenere la poltrona ed aprirsi la strada verso il red carpet (in questo caso davvero Red) europeista.

Per impedire che il piano, sciagurato agli occhi degli elettori grillini ma tutto sommato coerente dal punto di vista dei vertici, vada a buon fine non rimane che Calenda. L’ex ministro ora eurodeputato, che ha annunciato l’addio al Pd in polemica con l’accrocchio giallorosso, potrebbe traslocare per primo dal gruppo socialista europeo a quello di Macron ostacolando così l’approdo dei Cinque Stelle.

Intanto sono bastate poche settimane per svelare uno degli ultimi bluff: per i Cinque Stelle l’Europa va bene così, con Macron e Merkel al comando e l’Italia sotto schiaffo.



 
Il video dell'intervento di Carlo Fidanza a #laPiazza

 

Commenti
    Tags:
    fidanza m5s macron
    Loading...
    in evidenza
    Bombe di piazza Fontana Una foto per non dimenticare

    Culture

    Bombe di piazza Fontana
    Una foto per non dimenticare

    i più visti
    in vetrina
    Georgina Rodriguez, gol alla... Cristiano Ronaldo: star a Sanremo 2020. RUMORS

    Georgina Rodriguez, gol alla... Cristiano Ronaldo: star a Sanremo 2020. RUMORS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Lo sportivo GLA completa la gamma suv di casa Mercedes

    Lo sportivo GLA completa la gamma suv di casa Mercedes


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.