A- A+
Politica

Oggi, con Berlusconi ormai relegato a un modesto ruolo nel "teatrino" politico, il vecchio Scalfari e i suoi discepoli stanno mitragliando "l'infame ministro, fascista e razzista" Matteo Salvini sulla presunta, molto presunta, vicenda di Savoini e altri ex portaborse leghisti.

Il grande "scandalo" degli anni ‘ 70 fu  il cosiddetto ‘"affaire Lochkeed". Una tangentona di 61 milioni di vecchie lire, sborsata, secondo gli inquirenti, dalla società americana per favorire l’acquisto, da parte del governo italiano, di 14 aerei Hercules 130. Furono coinvolti un ex premier e un ex ministro della DC, Mariano Rumor e Luigi Gui, a, e Mario Tanassi, Psdi, già titolare della Difesa.

Nel marzo 1977, il Parlamento votò, in seduta comune, la messa in stato d’accusa dei primi due mentre salvò Rumor. In quell’occasione, Aldo Moro pronunciò un discorso, che merita di essere ricordato ancora oggi: «La Dc fa quadrato intorno ai propri uomini. Non ci lasceremo processare nelle piazze». In effetti, il processo si svolse, secondo le regole di allora per i ministri, direttamente di fronte alla Corte costituzionale, con un unico grado di giudizio. Nel 1979 Gui fu assolto, Tanassi condannato ed espulso dalla politica.

Nel 1989, una riforma costituzionale modificò i criteri dei processi contro ministri ed ex ministri, affidandoli alla magistratura ordinaria, con procedura altrettanto ordinaria. Mai accusato, mai processato, ma condannato a pagare, più di tutti, nonostante gli scongiuri, da buon napoletano, fu il Presidente della Repubblica, il dc Giovanni Leone. Indicato da una forsennata campagna giustizialista- guidata da Camilla Cederna e Gianluigi Melega, sulle pagine de "L'Espresso", diretto da Eugenio Scalfari- come coinvolto nello scandalo, il Presidente fu costretto alle dimissioni, sollecitate dal PCI di Berlinguer, Natta e Napolitano. Nei suoi velenosi attacchi, che oggi definiremmo "fake-news", la Cederna-a sua volta "asfaltata", sul "Corriere della Sera", da Indro Montanelli- non risparmiò neppure i figli di Leone, la cui innocenza fu  acclarata  molti anni dopo....Solo Marco Pannella chiese scusa a don Giovanni...

 

Commenti
    Tags:
    gruppo gedirepubblica l'espresso
    in evidenza
    Addio alla star di Easy Rider Ma il padre lo voleva farmacista

    E' morto Peter Fonda

    Addio alla star di Easy Rider
    Ma il padre lo voleva farmacista

    i più visti
    in vetrina
    Lady Gaga e Bradley Cooper insieme in Italia: vacanze d’amore? LADY GAGA NEWS

    Lady Gaga e Bradley Cooper insieme in Italia: vacanze d’amore? LADY GAGA NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Debutta XCeed il crossover firmato Kia

    Debutta XCeed il crossover firmato Kia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.