A- A+
Politica
Lega Salvini, Lega cambia nome o chiude? La verità sul futuro del Carroccio

"Non ci sono congressi in vista. Nessun cambiamento del nome. La Lega è la Lega. Punto". Fonti vicinissime a Matteo Salvini spiegano ad Affaritaliani.it che non c'è alcuna svolta in vista alla vigilia della decisione del tribunale del Riesame, chiamato a pronunciarsi mercoledì 5 settembre in merito ai 49 milioni di euro dei rimborsi elettorali che secondo la Cassazione il Carroccio deve restituire. A far scattare le voci su un imminente terremoto erano state le parole del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti, che qualche giorno fa aveva detto che la requisizione degli introiti futuri del partito sarebbe una "mazzata insopportabile".

Fino a oggi il partito ha restituito circa 1,5 milioni di euro e, se la giustizia decidesse di bloccare i fondi del partito fino al saldo del debito, mancherebbe l’ossigeno necessario a garantirne la sopravvivenza. Ma dall'entourage del ministro dell'Interno trapelano serenità e calma. "Giorgetti è uno dei massimi esponenti, ma il segretario è Salvini che ha detto in modo chiaro che il nome non si tocca". Tra le ipotesi era circolata anche quella di un nuovo partito unico di Centrodestra, subito decaduta sia per le smentite di Forza Italia ("non siamo interessati") e di Fratelli d'Italia sia perché in Via Bellerio i piani sono ben altri.

"Matteo in questo momento è sinonimo di voti, ma è chiaro che il nostro popolo è affezionato al nome Lega". Altre fonti, a livello parlamentare, spiegano come nel Carroccio si stiano studiando varie soluzioni per ovviare alla possibile mazzata che potrebbe arrivare dal tribunale del Riesame. Si va dal cambio della sede legale, da un ritocco del nome dei gruppi parlamentari e del simbolo fino alla creazione di una fondazione dove spostare i fondi necessari per l'attività politica (ad esempio le campagne elettorali per le Regionali in Abruzzo, le Provinciali in Trentino e Alto Adige e poi le Europee del maggio 2019).

Ma "tutte le soluzioni allo studio non contemplano alcuna svolta clamorosa". Insomma, Lega e Alberto da Giussano sono e resteranno nel logo del partito guidato da Salvini. Che, semmai, si prepara ad aprire le porte a chi a intenzione di arrivare da altre forze del Centrodestra. Nessuno opa su Forza Italia e Fratelli d'Italia ma attenzione soprattutto ad amministratori locali che sarebbero pronti a chiedere ospitalità nel Carroccio. "Ne vedremo delle belle, soprattutto al Sud. Sono decine da tutte le aree di Centrodestra che ci hanno contattato", rivela una fonte leghista.

Commenti
    Tags:
    lega salvini

    in evidenza
    Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Tria e Di Maio visti dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.