A- A+
Politica
M5S, Lega e Tria, le tre entità che frullano al Mef

Non è solo giallo e blu questo Governo, è un ircocervo, un cerbero con tre teste, ovvero composto da grillo-leghisti, ma anche da un’altra testa pe(n)sante, e cioè quella del Ministro dell’Economia Giovanni Tria, non proprio sulla scia dell’esecutivo. Già, ogni proclama del Mef è cauto, ponderato, felpato, guarda ai numeri più che alle intemerate dei due vice Premier, guarda all’Europa e meno alla sovranità, guarda al deficit – forse – anche più della frustata al cavallo della crescita.

Ma le forze centripete che all’epoca della formazione della squadra silurarono il “cigno nero” Savona per quel dicastero, accontentando Mattarella, comunque hanno visto nella volontà politica un istinto preciso a procedere. Questo fa venire il sospetto che, in fondo, sia Di Maio che Salvini una exit strategy in caso di difficoltà sulla manovra economica con Bruxelles, se la fossero già auto creata.

In soldoni, nel caso in cui le pressioni esogene avessero impedito di fatto la realizzazione di buona parte delle riforme economiche, con lo stesso Ministro (scelto da loro, ricordiamolo) di traverso, allora avrebbero avuto un buon motivo per riportarci alle urne, consolidare una maggioranza ancora più bulgara, e questa volta imporre al Colle ogni nome blindato.

Il risveglio della Democrazia è un processo lento, oggi abbiamo avuto l’esplosione delle coscienze grazie all’emergenza immigrazione, finalmente la gente s’è ribellata, ma il grande potere dell’inconscio di un popolo va riacceso sulle partite che possono davvero incidere sulla qualità della vita, come tasse, pensioni, moneta, nazionalizzazioni, controllo del mercato e della finanza.

Per anni ci siamo ubriacati di supini moniti sulla leva del senso di colpa, ci hanno spiegato fossimo brutti, cattivi, inadempienti ed indebitati. Dovevamo pagare pegno e lo shock arrivò con l’abdicazione di Silvio Berlusconi e l’installazione di un fantoccio manovrato da organi sovranazionali. All’epoca gli applausi della sinistra furono scroscianti, sulla tomba della dignità elettorale. Adesso quella sbornia è passata, con tanto mal di testa, ma l’Italia si rialzerà.

@andrewlorusso 

Commenti
    Tags:
    m5slega e tria

    in evidenza
    Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Tria e Di Maio visti dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

    Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.