Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

M5S-sinistra, contatti in corso. Ipotesi di governo. Il retroscena clamoroso

Il progetto della nuova sinistra non è quello di cercare un'intesa di governo post-elezioni con Matteo Renzi e il Pd

Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)
M5S-sinistra, contatti in corso. Ipotesi di governo. Il retroscena clamoroso

Corsi e ricorsi della storia. Era il marzo del 2013 quando in diretta streaming Beppe Grillo prese (metaforicamente) a schiaffi Pierluigi Bersani, uscito mezzo vincitore dalle elezioni politiche. L'ex leader del Pd aveva tentato di far nascere un governo con i 5 Stelle ma la risposta fu a dir poco negativa. Poi la storia la conosciamo. Bersani se ne va e al Nazareno arriva Renzi con un crescendo di insulti e polemiche quotidiane tra i pentastellati e i democratici. Ora Bersani non è più nel Pd e con il suo Articolo 1-Mdp, insieme a Roberto Speranza e con la regia occulta di Massimo D'Alema, sta cercando di costruire un soggetto politico unitario della sinistra che candidi a Palazzo Chigi Giuliano Pisapia.

Dietro le quinte, secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, il progetto della nuova sinistra non è quello di cercare un'intesa di governo post-elezioni con Matteo Renzi e il Pd, che semmai "rilancerebbe la grande coalizione con Berlusconi" - dicono da Mdp, quanto cercare di far nascere un esecutivo con i 5 Stelle. L'obiettivo è quello di avere almeno 60-70 deputati e un 30-40 senatori in modo tale da, dopo le urne, offrire a Di Maio, Casaleggio e Grillo un patto di legislatura su alcuni punti chiave di governo. Reddito minimo di cittadinanza, riduzione della pressione fiscale per le fasce più deboli e diritti civili sarebbero i principali temi in comune.

Non solo, nelle ultime settimane in Parlamento ci sono stati diversi contatti informali tra parlamentari di sinistra e grillini per iniziare a ipotizzare un percorso comune dopo le prossime elezioni. Ammiccamenti e scambi di idee che, se i numeri lo consentiranno, potrebbero portare all'inedito governo M5S-sinistra con Di Maio premier e Pisapia vice. Come dimenticare che il grillino Mattia Calise, quando Pisapia era sindaco di Milano, votava spesso insieme alla maggioranza in consiglio comunale e quasi mai con il Centrodestra. Insomma, quel tentativo andato male nel 2013 a Bersani in diretta streaming potrebbe tra pochi mesi andare a buon fine, anche se con cinque anni di ritardo. Corsi e ricorsi della storia.

In Vetrina

Grande Fratello Vip 2 sesso. Di nuovo sesso al GF VIP 2. Cecilia e Ignazio...

In evidenza

Fare sesso fa bene alla salute Soprattutto d'inverno: 5 motivi
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Con Peugeot vinci la Dakar 2018

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.