A- A+
Politica
Manovra, Di Maio: "Tetto del 1,6% sarà sforato: il 2% non è un tabù"

"In giornata questo decreto andrà al Quirinale, deve andare al Quirinale". Così il vice premier Luigi Di Maio, a 'Circo Massimo' su Radio Capital, parla del decreto su Genova. finito ieri al centro delle polemiche per le presunte carenze di coperture finanziarie che sarebbero all'origine di un blocco da parte della Ragioneria e del conseguente ritardo della sua trasmissione al Colle per l'esame del presidente della Repubblica. Il lavoro alla Rgs per inserire e definire cifre e coperture del dl "non lo interpreto come se si volesse fermare" il decreto, chiarisce Di Maio, il fatto è semmai che "la Ragioneria generale dello Stato sta lavorando anche al Def e alla Legge di bilancio". Ad ogni modo "il decreto è pronto", ribadisce, esprimendo l'intenzione di chiamare il Mef perché "il decreto si deve mandare al Quirinale". Quanto al nome del commissario per Genova aggiunge: "Ci sarà non appena il decreto verrà pubblicato in Gazzetta ufficiale".

RELAZIONE DEL MIT - Per quanto riguarda la relazione della commissione del Mit sul crollo del viadotto genovese, dalla quale è emersa "una irresponsabile minimizzazione dei necessari interventi" da parte di Autostrade, il ministro del Lavoro ha definito il documento pubblicato ieri "inquietante" in quanto "si dice che Autostrade sapeva tutto e non ha fatto niente". La relazione, aggiunge il vicepremier, "ci apre una prateria per revocare la concessione ad Autostrade".

DEFICIT-PIL - Parlando della manovra, invece, Di Maio sostiene che "il 2% del rapporto deficit-pil nel 2019 "non è un tabù ma sia chiaro che voglio affrontare questo tema con la massima responsabilità". "Si sta discutendo" per fare "più dell'1,6% di deficit-pil" ma "non è una sfida a fare deficit ma una sfida a mantenere le promesse per un paese migliore", sottolinea il vicepremier, senza sbilanciarsi però su cifre precise del disavanzo in vista della Nota di aggiornamento al Def attesa domani in Cdm.

"La mia non è una minaccia ma va da sé che il Movimento 5 Stelle vota manovra coraggiosa", aggiunge. Sul deficit "siamo ben consapevoli che ci sono equilibri finanziari e conti da tenere in ordine e nessuno lo mette in discussione" ma "sui livelli del deficit dico: prima dobbiamo soddisfare le esigenze dei cittadini" con il reddito di cittadinanza e altre misure per avvantaggiare le fasce più deboli "e in base a quella spesa facciamo tagli per esempio sugli sconti alle piattaforme petrolifere e alle banche". Si tratta di "deficit positivo" dice, osservando che "le misure che stiamo mettendo in piedi" produrranno crescita anche negli anni a venire. Il livello del pil? "Dipende dagli investimenti che faremo", osserva infine il vice premier.

PACE FISCALE - Secondo il vicepremier la pace fiscale, una delle misure che dovrebbero essere contenute nella prima manovra targata M5S-Lega, "non può essere un condono perché non lo voteremo". Inoltre "non ci saranno scudi" e "no alla soglia di 1 mln euro perché per noi non è accettabile", aggiunge, spiegando che la pace fiscale dovrà andare incontro ai contribuenti onesti che vorrebbero mettersi in regola ma non hanno sufficienti risorse economiche.

Commenti
    Tags:
    manovralegge di bilanciodeficitdecreto genovaluigi di maio
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara al Grande Fratello Vip Ufficiale anche Pupo. E poi...

    CAST, CONCORRENTI E NEWS

    Wanda Nara al Grande Fratello Vip
    Ufficiale anche Pupo. E poi...

    i più visti
    in vetrina
    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip

    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre

    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.