Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Salvini: pronto a fare il premier. Non ho paura, ho solo fretta

Dal referendum costituzionale del prossimo autunno alla premiership del Centrodestra. Intervista a tutto campo al segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini. E' pronto a fare il candidato premier? "Ovvio", afferma senza alcun dubbio il leader del Carroccio

matteo salvini nuova ape


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


"Noi ci saremo. Io voterò no e inviterò tutti a votare no principalmente per due motivi", afferma ad Affaritaliani.it Matteo Salvini, interpellato sul referendum costituzionale del prossimo autunno. "Il primo motivo per cui inviterò a votare no è perché si tratta di una pessima riforma, che mette tutto nelle mani dello Stato, alla faccia dei Comuni, delle autonomie, dei territori. E, quindi, chi lavora bene viene punito come chi lavora male. E' la riforma più centralista della storia. Poi, il secondo punto, è che lo stesso Renzi ha detto che se perde va a casa e perciò non c'è solo il merito ma c'è anche un'opportunità incredibile per fargli pagare tutte le schifezze che ha fatto e che sta facendo. Quindi noi ci saremo in massa", spiega il segretario federale della Lega Nord.

E' possibile costituire un fronte del no eterogeneo anche con il M5S e la sinistra radicale? "Non è possibile, è ovvio che sia così", annuncia Salvini. "Renzi è minoranza nel Paese. Però, visto che non si vota e visto che c'è un Parlamento truccato, lui resta lì dov'è. E se dice 'se perdo vado a casa', a questo punto non ci sono più alibi. Io ci metto dentro tutto, anche la Legge Fornero, l'immigrazione... E' stato lui che ha detto 'è un voto su di me'. E quindi è un'occasione unica per gli italiani". Potrebbe nascere una sorta di contro-Nazareno sul ddl Boschi? "Non mi interessa. La riforma fa schifo, oltretutto lui dice 'se perdo tolgo il disturbo', quindi per l'Italia è un'occasione irripetibile". La Lega quindi non avrebbe problemi a fare un fronte comune del no anche con forze politicamente lontanissime come M5S e Sinistra Italiana... "Ovvio".

Il Governatore del Veneto, Luca Zaia, ha affermato: 'Non sarò io il candidato premier del Centrodestra, per me è Matteo Salvini'. Come commenta? "Eravamo a cena insieme ieri sera, lo ringrazio. Sta facendo un gran lavoro in Veneto. A livello nazionale, per quanto riguarda la Lega e spero non solo la Lega, penso che abbiamo dei progetti per vincere pronti già domani mattina. Io paura non ne ho". Quindi lei sarebbe pronto a fare il candidato premier del Centrodestra? "Ovvio", risponde deciso Salvini. Non ha alcun timore a sfidare Renzi e il M5S? "Nessun timore, nessuna paura. Le idee vincono e la verità vince. E noi abbiamo idee buone su tutti i fronti", risponde il leader leghista. Ma qualcuno sostiene che Salvini non ha esperienze amministrative e quindi è difficile che possa fare il presidente del Consiglio... "A parte il fatto che ho amministrato Milano per vent'anni, e non stiamo parlando di un condominio; detto questo, la metà dei ministri che Renzi ha adesso in squadra non potrebbe, appunto, neppure amministrare il condominio dove abito. Poi la differenza la fa la squadra. Porterei una squadra di primo livello. Non ho alcun timore, anzi, ho solo fretta", spiega Salvini. Ci faccia due nomi della squadra che porterebbe a Palazzo Chigi. Giorgia Meloni? Il professore Alberto Bagnai? "No, no. Non faccio nomi".

Ipotizziamo che Salvini diventi premier domani. Va a Bruxelles o a Berlino e incontra Angela Merkel faccia a faccia. Che cosa dice alla Cancelliera? "Il mio problema non è la Merkel. Il mio problema è smontare e rimontare da capo e su presupposti diversi questa Europa. La Merkel la saluto, fa l'interesse dei tedeschi. Il problema sono Monti, Letta e Renzi che non fanno gli interessi degli italiani". Beh Renzi sta litigando da giorni con il presidente della Commissione Juncker... "Sulla carta. Sulle banche, facendo solo un esempio, se uno invece di sbraitare volesse riportare a casa uno dei 63 miliardi di euro che gli italiani hanno regalato a Bruxelles per salvare le banche degli altri, allora gli crederei. E poi utilizzare quei soldi per salvare i falliti di Banca Etruria, e non solo. Allora sì che gli crederei. Ma finché si insultano a vicenda non è che succeda molto", conclude il segretario della Lega.
 


Condividi su

In vetrina

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
Il video più apprezzato

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it