A- A+
Politica
Migranti, Governo Lega-M5s: Salvini decide, Di Maio si eclissa, Conte fugge
Foto LaPresse

Che i migranti sarebbero stati un pomo della discordia nell'alleanza Lega-M5s era già noto fin dall'inizio, ma nessuno si aspettava che il casus belli scoppiasse a pochissimi giorni dall'insediamento dell'esecutivo giallo-verde e che palesasse in tutta la sua evidenza la natura dei rapporti di forza all'interno dell'alleanza.

La vicenda Aquarius, conclusasi con l'annuncio di accoglienza della nave carica di profughi da parte della Spagna, ha evidenziato quanto in fondo sia stato Matteo Salvini a fare il bello e il cattivo tempo in una situazione delicata, fagocitando letteralmente sia il suo alleato e omologo vicepremier Luigi Di Maio, sia soprattutto il presidente del consiglio effettivo Giuseppe Conte.

Di Maio non ha praticamente proferito parola sull'argomento migranti, mentre Conte in trasferta ad Amatrice ha eluso abilmente i cronisti che lo tampinavano in cerca di una dichiarazione sull'accaduto. Salvini, dal canto suo, ha preso immediatamente le redini della situazione e, incurante di dispiacere a un'ampia fetta dell'opinione pubblica, ha deciso la chiusura dei porti tout court.

Nel m5s si sono levate alcune voci contrarie, quali quelle del Presidente della Camera Roberto Fico e del sindaco di Livorno Filippo Nogarin, che tuttavia ha cancellato un post su facebook in cui si diceva pronto ad accogliere la nave nel porto della sua città. Segno che qualcuno, dall'alto, non è dato sapere chi, lo ha convinto a non mettersi tanto sfacciatamente contro l'alleato di governo nonché ministro dell'Interno.

La vicenda Aquarius ha insomma squarciato il velo sulla natura del governo "pentaleghista" rivelando un dato non immediatamente evidente, almeno all'inizio. Ovvero che, da socio di minoranza dell'accordo di governo, grazie ad abili mosse mediatiche e al piglio decisionista e risoluto, Matteo Salvini è assurto ad autentico trascinatore dell'esecutivo nonché - sono in molti a sottolinearlo - a presidente del consiglio ufficioso. Ovviamente è ancora prematuro affermare che tale sarà la linea governativa futura, ma è certo che in questo caso specifico - non esattamente cosa da nulla - Salvini ha dimostrato grande determinazione rispetto agli strategicamente defilatissimi Di Maio e Conte. E, dopo una giornata campale alle urne nella quale il m5s esce fortemente ridimensionato sui territori, l'esito della vicenda Aquarius ha senz'altro dispensato al leader della Lega maggiore potere "contrattuale" in seno all'alleanza. Come utilizzerà tale potere è la grande incognita. 

Tags:
migrantiaquariusgoverno lega-m5smatteo salviniluigi di maiogiuseppe conte
in evidenza
Renzo Arbore ad Affaritaliani.it "Mi rivedo in Fiorello e poi.."

Spettacoli

Renzo Arbore ad Affaritaliani.it
"Mi rivedo in Fiorello e poi.."

i più visti
in vetrina
Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.