Milleproroghe/ Ok del Senato. Il decreto passa alla Camera

Mercoledì, 11 febbraio 2009 - 16:09:00



Primo semaforo verde per il decreto legge Milleproroghe. La fiducia posta dal governo al Senato sul maxiemendamento al provvedimento ha ottenuto il 162 sì, 126 no e nessuna astensione e ora passa all'esame della Camera. Il decreto scade il primo marzo. Tra i punti più importanti presenti nel testo, i nuovi termini per il Modello Unico. Il termine per le dichiarazioni dei redditi (per persone fisiche, enti commerciali e non, società di persone, società di capitali) slitta dal 31 luglio al 30 settembre 2009.

L'approvazione è arrivata tra le polemiche per l'ennesimo ricorso, da parte dell'esecutivo, allo strumento della fiducia. "E' evidente - attacca il senatore del Pd Stefano Ceccanti - che il governo ha paura, non si fida della maggioranza che lo sostiene, compressa coi decreti e con la Finanziaria snella". "Il presidente del Consiglio - rincara poi l'accusa l'esponente democratico - sembra ispirarsi all'articolo 66 della Costituzione di Stalin che prevedeva che i decreti del governo non subissero il controllo del Capo dello Stato. E' così, purtroppo, che si travolge il patrimonio profondo del costituzionalismo".

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA