A- A+
Politica
Morto Francesco Saverio Borrelli. Francesco Greco: "Ha fatto la storia"
FRANCESCO SAVERIO BORRELLI (foto Lapresse)

Morte Borrelli, Mattarella: "Ha servito con fedeltà la Repubblica"

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha espresso il suo cordoglio per la morte di Francesco Saverio Borrelli. "Magistrato di altissimo valore - ha ricordato il Capo dello Stato - impegnato per l'affermazione della supremazia e del rispetto della legge, ha servito con fedeltà la Repubblica".

BORRELLI, BONAFEDE, 'SUA EREDITA' IMPORTANTE NELLA LOTTA ALLA CORRUZIONE'

Francesco Saverio Borrelli ''lascia un'eredità importantissima in tutta la magistratura e alle istituzioni soprattutto in tema di indipendente e determinata lotta alla corruzione'' . Lo scrive in un post su Facebook il ministro della giustizia, Alfonso Bonafede, ricordando il magistrato morto questa mattina a Milano. Borrelli ''ha avuto i un ruolo fondamentale, insieme al Pool mani pulite, nello svelare un sistema marcio che ha indebolito le fondamenta del nostro paese e di cui ancora paghiamo le conseguenze. La fine della prima Repubblica fu la naturale e giusta conseguenza di quel lavoro'' , sottolinea il ministro, che invia ''un abbraccio ai suoi familiari '

Morto Francesco Saverio Borrelli. Francesco Greco: "Ha fatto la storia"

"Un grande capo che ha saputo anche proteggerci, un grande magistrato che ha fatto la storia di questo Paese". Sono le parole di Francesco Greco, capo della Procura di Milano, che ricorda Francesco Saverio Borrelli.

Morto Francesco Saverio Borrelli. Gherardo Colombo: "Francesco era un uomo raro"

"Sono molto addolorato per la notizia. Francesco era un uomo raro, molto raro", ha detto Gherardo Colombo, anche lui pm del pool di Mani Pulite. "Abbiamo lavorato insieme molti anni. Di più non mi sento di dire adesso". 

BORRELLI: D'UVA (M5S), 'CON SUO LAVORO VENUTE A GALLA GRAVI STORTURE SISTEMA' 

"Oggi l'Italia perde una grande risorsa. Se sono venute a galla molte e gravi storture del sistema, lo dobbiamo anche al grande e generoso lavoro di Francesco Saverio Borrelli. Massima vicinanza ai suoi cari". Lo scrive su Twitter il capogruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera Francesco D'Uva.

Borrelli, Zingaretti: grande magistrato e uomo perbene

"Con Francesco Saverio #Borrelli scompare un grande magistrato e un uomo perbene. Lascia in eredità il suo esempio e il suo impegno sempre dalla parte della legalità". Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. 

BORRELLI: M5S "CORDOGLIO MORTE PROCURATORE SIMBOLO LOTTA CORRUZIONE"

"Oggi con la morte di Francesco Saverio Borrelli l'Italia ricorda un periodo non certo semplice della sua storia, quello di Tangentopoli, durante il quale l'ex Procuratore della Repubblica di Milano guido' il famoso pool di Mani Pulite. Esprimiamo il nostro cordoglio alla famiglia per la perdita di questo grande difensore dell'indipendenza della magistratura dalla politica". Cosi' in una nota i deputati del MoVimento 5 Stelle in commissione Giustizia alla Camera. "Dal primo processo sull'omicidio di Luigi Calabresi fino alla regia delle inchieste sulle storie di tangenti che hanno caratterizzato la Prima Repubblica - continuano -, Borrelli ha contribuito a scrivere pagine importanti della storia giudiziaria del nostro Paese, facendo luce sulla corruzione dilagante nei posti di potere e nella politica e agendo per assicurare alla giustizia quanti arrecavano danno all'Italia e a tutti i cittadini. Stiamo facendo tanto e tanto ci sara' ancora da fare per debellare questo cancro per il Paese", concludono i deputati.

Morte Borrelli: Sala, sua azione esempio che Milano non dimentichera'

"Francesco Saverio Borrelli ha saputo dare risposte concrete al bisogno di giustizia e onesta' in uno dei momenti piu' difficili del nostro Paese. La sua azione e il suo impegno resteranno per sempre un esempio che Milano, sua citta' adottiva, non dimentichera'". Cosi' il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, commemora attraverso Twitter la figura dell'ex magistrato. 

Borrelli: Martelli, mi defini' miglior ministro della Giustizia

"Con me e' sempre stato cortese, disse che ero stato il miglior ministro della Giustizia, poi aggiunse assieme al suo amico Giovanni Maria Flick". Cosi' l'ex ministro socialista, Claudio Martelli, contattato dall'AGI, ricorda l'ex capo del Pool di Mani Pulite, Francesco Saverio Borrelli, morto oggi a Milano. Negli ultimi anni Borrelli, a proposito di Mani Pulite, disse che "non valeva la pena di buttare all'aria il mondo precedente per cascare poi in quello attuale". Un cambio di atteggiamento, che non e' sfuggito a Martelli: "Mi colpisce il ripensamento di Borrelli dopo gli anni di ferro e fuoco di Mani pulite, che e' stata la piu' colossale operazione di polizia giudiziaria della storia repubblicana. Una stagione con migliaia di inquisiti e 45, secondo alcuni 48, suicidi". Secondo l'ex ministro "sicuramente c'entrava il giudizio di Borelli sulla classe politica della seconda Repubblica. Un giudizio che rivalutava i politici della prima, rispetto a quelli della seconda. E non riesco a immaginare cosa direbbe della situazione attuale". Martelli ricorda un'intervista rilasciata dall'ex capo di Mani Pulite nel 2000: "Disse che fintantoche' si trattava di decapitare il re la gente si eccitava, quando poi ci si e' accorti che la lotta alla corruzione e' una cosa un po' diversa, qualcuno ha cominciato a infastidirsi. Colpisce la metafora usata, 'decapitare il re', in cui e' evidente che Borrelli si identificava coi giacobini, con Robespierre. In qualche modo sembrava rimpiangere l'epoca in cui la gente si eccitava". A differenza di altri componenti del pool, Borrelli non entro' mai in politica e questa, secondo l'ex ministro, "e' una coerenza che gli va riconosciuta". Di Tangentopoli, poi, Martelli salva solo "l'impulso originario, il proposito di condurre indagini piu' severe sulla corruzione". Tuttavia "il punto e' che poi si deve entrare nel merito, se nel compiere quelle indagini sono stati violati i diritti fondamentali delle persone". Ad esempio, ricorda Materlli, "quando a Borrelli venne contestata la carcerazione preventiva allo scopo di far parlare gli imputati, lui fece un giro di parole barocco ma che confermava questo sospetto. Disse una cosa tipo non li incarceriamo per farli parlare, li scarceriamo quando hanno parlato". Per questo "e' difficile salvare qualcos'altro oltre l'impulso originario" di Mani Pulite. "Non si deve mai indagare violando i diritti del cittadino imputato", conclude Martelli. (

Morto Francesco Saverio Borrelli, il capo del pool Mani Pulite di Milano

Francesco Saverio Borrelli è morto nell'hospice dell'Istituto dei Tumori di Milano, dove era ricoverato. Borrelli è stato il magistrato a capo del pool di Mani Pulite.

Francesco Saverio Borrelli è morto, addio all'ex capo del pool Mani Pulite

Eera nato a Napoli il 12 aprile del 1930, entrato in magistratura nel 1955 e quasi tutta la sua carriera è stata nelle aule del tribunale di Milano, fino a quel suo discorso da procuratore generale della Corte d'Appello, nel 2002, che si concludeva con una parola ripetuta tre volte, un appello per l'indipendenza della magistratura rimasto famoso: "Resistere, resistere, resistere, come sulla linea del Piave". Accanto a lui fino all'ultimo momento la moglie Maria Laura e i figli Andrea e Federica, che aveva scritto su Facebook un lungo post che faceva già presagire la fine.

Scriveva la figlia Federica: "Ti tengo la mano e insieme alle lacrime che non ho il pudore di nascondere, scorrono i mille ricordi di quanto vissuto con te. Mi vedo  seduta sulla canna della tua bicicletta azzurra, sento ancora il freddo dell'acciaio sulle mie gambe infantili, vedo le mie mani grassocce che stringono il manubrio, come mi dicevi tu, per non cadere e non sbilanciarci. Ricordo l'ansia del distacco quando mi lasciavi all'asilo per consegnarmi alla signorina Carla. Ma non solo... ricordo le prime versioni di latino tradotte insieme, ricordo il tuo aiuto magico per il maledetto Isocrate e per i filosofi greci, anche all'Università, ricordo il regalo di maturità, le gite sui Monti della nostra Courmayeur, i litigi, le sgridate, l'ultima pochi giorni prima del matrimonio, ricordo che non hai mai smesso di trasmettere tutto ciò che per te valeva la pena trasmettere. Nel mio momento più buio ci sei stato, amorevole, quando nacque Sofia, quando mi sono ammalata mi hai portato in giro per capire cos'era questa maledetta malattia. Mi mancano il tuo arguto senso critico, che si parlasse di filosofia, letteratura, musica, storia e arte. Mi manca il suono del tuo pianoforte che giace orfano del tuo talento, come orfani siamo noi. Papà vorrei averti potuto e saputo dare tutto quello che mi hai dato, per sempre".

Commenti
    Tags:
    morto francesco saverio borrellicapo del pool mani pulite di milanofrancesco saverio borrelli morto
    in evidenza
    Cristiano Ronaldo, gli avvocati: "Pagati 375mila dollari a Mayorga"

    Sport

    Cristiano Ronaldo, gli avvocati:
    "Pagati 375mila dollari a Mayorga"

    i più visti
    in vetrina
    Belen Rodriguez, lato b da urlo a Formentera. La foto infiamma i fans

    Belen Rodriguez, lato b da urlo a Formentera. La foto infiamma i fans


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Aci e Ferrari insieme per celebrare il 90° Gran Premio d’Italia

    Aci e Ferrari insieme per celebrare il 90° Gran Premio d’Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.