No B-Day/ La Rai nega la diretta. Di Pietro: è colpa del Pd

La Rai ha detto no alla richiesta della direttrice del Tg3, Bianca Berlinguer, di trasmettere diretta e approfondimenti della manifestazione "No B Day", indetta sabato 5 dicembre a Roma contro Berlusconi

Giovedì, 3 dicembre 2009 - 14:00:00


Di Pietro
Antonio Di Pietro
La Rai ha detto no alla richiesta della direttrice del Tg3, Bianca Berlinguer, di trasmettere diretta e approfondimenti della manifestazione "No B Day", indetta sabato 5 dicembre a Roma contro Berlusconi. La diretta sarà trasmessa da Rainews24. Antonio Di Pietro accusa il Partito democratico per la decisione della Rai: "Se la dirigenza del Pd avesse accettato di metterci la faccia, oggi la Rai non avrebbe avuto il coraggio di dire no alla diretta. Lancio un ramoscello d'ulivo ai dirigenti assenti per ripensarci", ha aggiunto il leader di Italia dei valori. "Farà più rumore la loro assenza che l'umiltà di chi sta in seconda fila. Ci appelliamo alla presidenza della Rai e alla commissione di Vigilanza per un ripensamento, altrimenti sarà la prova che il servizio pubblico segue due pesi e due misure".

Il consigliere Rai Nino Rizzo Nervo ha giudicato "molto grave" la decisione di negare al Tg3 la possibilità di realizzare un approfondimento con dirette: "Lede i poteri e l'autonomia del direttore di testata. Affermare che sarà gestita da Rainews24 è una grande ipocrisia, perché Rainews oggi è vista dal 30% della popolazione" sul digitale e sul satellite. La mancata diretta della manifestazione "No B Day" è un’occasione mancata per la Rai anche perVincenzo Vita, commissario Pd alla commissione Vigilanza Rai.

"Rispetto i movimenti e metto una speranza in questi movimenti che in autonomia e freschezza diano un contributo alla difesa dei valori fondamentali della Costituzione". Il segretario del Pd, Pierluigi Bersani, al termine di una cerimonia a dieci anni dalla scomparsa di Nilde Iotti, torna sulla manifestazione di sabato 5 dicembre. "Se qualcuno ci mette il cappello fa del danno a questa speranza, questo atteggiamento del Pd non e' tentennante, e' rispettoso. In autonomia e piena liberta' tanti dei nostri dirigenti saranno in piazza". Quanto agli attacchi di Di Pietro, Bersani replica: "Noi non abbiamo polemiche da fare con nessuno che sta all'opposizione, sappiamo che l'avversario e' dall'altra parte. Noi subiamo polemiche ma non ne facciamo".

Saranno diversi I dirigenti del Pd che hanno assicurato la loro presenza alla manifestazione di sabato. Tra questi l'ex segretario Dario Franceschini, mentre l'altro ex segretario, Walter Veltroni, ha annunciato che sarà presente "in spirito".

"Il Pd è i suoi elettori, il fatto che Bersani non sarà alla manifestazione e' un problema relativo. Noi ce ne freghiamo sia dei partiti che aderiscono sia di quelli che non aderiscono. Ci interessa soltanto la base". Cosi' Gianfranco Mascia, uno degli organizzatori del 'No B day'.

LE REAZIONI/ "Il No B-Day e' un'opportunita' preziosa per il Paese che pero' il Pd e la Rai non colgono nel suo potenziale democratico". Lo afferma in una nota Luigi de Magistris, europarlamentare dell'Italia dei Valori, che aggiunge: "Il Pd manca di coraggio e sceglie di restare vittima del calcolo partitico, della logica di una politica troppo 'salottiera', mentre l'informazione Rai e' sacrificata sull'altare della censura pubblica. A godere di tutto questo? Il 'fuggitivo' dalla legge, cioe' Silvio Berlusconi. Per fortuna -continua- c'e' ancora chi crede, come il popolo della Rete, che la difesa del sistema democratico e della Costituzione e' non solo un diritto, ma un dovere a cui tutti siamo chiamati di fronte alla tracotanza del regime berlusconiano, che certo non si contrasta con l'equilibrismo di una politica debole. Per questo saremo in piazza -conclude- senza invadere uno spazio di partecipazione che avra' un solo protagonista: il popolo, reale e virtuale, che si e' dato appuntamento in modo spontaneo e coraggioso".

GLI ORGANIZZATORI. "Saremo in 350.000 in piazza San Giovanni per chiedere che Berlusconi vada a casa". Questa la stima degli organizzatori - la galassia delle associazioni che ha organizzato in rete il 'No B day' - annunciata nel corso della conferenza stampa di presentazione della manifestazione di sabato. "Cosa vi proponete di preciso?" - chiede una giornalista francese - "che Berlusconi cada lunedi'?". "No - rispondono ridendo gli organizzatori - noi vorremmo che cadesse gia' sabato sera". E piu' seriamente spiegano :"abbiamo organizzato questa manifestazione politica - sottolineano - e non partitica, per chiedere le dimissioni di Berlusconi e soprattutto far capire cosa e' stata e cosa e' la cultura del berlusconismo. Vogliamo stanare il berlusconismo in tutti i luoghi in cui si annida. E nello stesso tempo costruire un'alternativa . Rispettiamo il voto popolare - replicano ad un'altra giornalista estera che ricorda loro che il premier e' stato eletto democraticamente - ma e' bene ricordare che le elezioni si sono svolte in una situazione anomala, con un candidato premier che dispone di un impero mediatico impensabile in qualsiasi altro paese". Per questo - aggiungono - vogliamo occupare il posto che i partiti hanno lasciato vuoto: ci consideriamo un movimento politico e non partitico Ci occupiamo - partendo dalla base, partendo dalla rete- della cosa pubblica che e' in pericolo". Alcuni partiti - Idv, Pdci e Prc - hanno messo a disposizione le loro organizazioni in modo spontaneo, senza chiedere nulla in cambio. "Ai partti che partecipano in modo autonomo non abbiamo chiesto soldi, e loro non hanno chiesto nulla in cambio". Si mobiliteranno 700 pullman da 116 localita' italiane, accolti da una rete dii 250 volontari, reclutati tra tutte le associazioni che partecipano alla manifestazione. Poi ci sono 4 treni speciali dal Nord e dal Sud. Il raduno in piazza e' previsto per le 14, poi partira' il corteo. Sono previste tante bandiere, soprattuttto viola
0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA