A- A+
Politica
Orban: "Salvini è il mio eroe". Imbarazzo per il premier Conte e per il M5S

L'asse tra Salvini e Orban imbarazza i 5 Stelle e il premier Conte. Mentre a Milano il ministro dell'Interno vede il primo ministro ungherese e parla di "immigrazione che si può fermare", il presidente del Consiglio a Roma incontra a Roma il premier ceco Andrej Babis e usa parola diametralmente opposte. E' necessario "un sistema condiviso del fenomeno migratorio da tutta l'Unione europea". Lo ha detto Giuseppe Conte al premier della Repubblica Ceca spiegando che "quando arrivano migranti nel nostro Paese non si puo' continuare a dire che e' un problema solo italiano. Rispetto il fatto che non vogliate partecipare alla redistribuzione dei migranti - ha detto il presidente Conte a Babis - ma chiedo che non venga demonizzato un sistema condiviso dell'immigrazione in cui l'Italia crede fermamente e che si creino incentivi economici per chi partecipa alla redistribuzione e disincentivi economici per chi non vi prende parte" ha sostenuto. E' evidente la tensione nei 5 Stelle con Luigi Di Maio che farà ancora più fatica a 'tenere a bada' l'ala sinistra di Roberto Fico dopo l'incontro tra Salvini e Orban.

L'INCONTRO A MILANO SALVINI-ORBAN - È durato un’ora l’incontro fra Viktor Orban e Matteo Salvini presso la prefettura di Milano. Il premier ungherese si è presentato in perfetto orario indossando una cravatta verde. Il ministro dell’Interno e vicepremier che lo stava aspettando ha scherzato: "Orban mi considera un eroe? Parole sagge".

I due leader politici si sono scambiati una calorosa stretta di mano ma non hanno rilasciato dichiarazioni. La visita proseguirà con un faccia a faccia tra Salvini e Orban nel palazzo di corso Monforte. In agenda la questione dei migranti, le elezioni europee del 2019 e una più stretta cooperazione economica trai due Paesi.

MIGRANTI. ORBAN: INCONTRO CON SALVINI STIMOLANTE, CONCORDI SU FLUSSI - "Abbiamo avuto un colloquio molto stimolante con Salvini. Ci siamo trovati d'accordo sull'immigrazione visto che l'Ungheria e' un Paese che ha dimostrato che l'immigrazione puo' essere fermata. Prima ci dicevano che non era possibile, sia sul piano giuridico che fisico. Invece abbiamo dimostrato che su terra ferma e' possibile farlo". Cosi' il premier ungherese Viktor Orban, in conferenza a Milano, al termine dell'incontro avuto con il ministro degli Interni Matteo Salvini.

MIGRANTI: ORBAN, MACRON GUIDA FRONTE EUROPEO PRO-IMMIGRAZIONE - "Macron è alla guida di una forza europea che sostiene l'immigrazione". Lo ha detto il premier ungherese Viktor Orban in riferimento al presidente francese, aggiungendo che "dall'altra parte ci siamo noi che non vogliamo l'immigrazione illegale".

IMMIGRAZIONE: ORBAN "SALVINI DIMOSTRA CHE SI PUÒ FERMARE ANCHE VIA MARE" MILANO - "L'Ungheria ha dimostrato che fermare le migrazioni e' possibile. Salvini sta dimostrando che si possono fermare anche in mezzo al mare". Lo ha detto il primo ministro ungherese, Viktor Orban, nel corso della conferenza stampa in Prefettura a Milano dopo l'incontro con il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Orban: Salvini mi difese in Parlamento, non dimentico - "Quando tutti al Parlamento europeo mi attaccavano, Salvini mi difese. Io non dimentico e lo ringrazio». Lo ha detto il premier ungherese Viktor Orban durante la conferenza stampa post incontro. E ha anche aggiunto: «Salvini in Ungheria gode di grande rispetto e se si candidasse vincerebbe".  

Migranti: Salvini, se non si cambia stop missioni, anche navali - "Se non cambieranno le regole di alcune missioni internazionali e navali, ne faremo anche a meno, visto che incredibilmente qualcuno prima di noi firmo' un accordo per far arrivare tutti i migranti in Italia". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini parlando a Milano.

Orban: stop migranti possibile su piano giuridico e fisico - Con Salvini "ci siamo trovato d’accordo sul punto più importante, che è l’immigrazione. L’Ungheria ha dimostrato che può essere fermata. Dicevano che era impossibile, ma l’Ungheria ha dimostrato che è possibile sia sul piano giuridico sia su quello fisico - spiega Orban aggiungendo che «dal suo successo dipende la sicurezza dell’Europa e il suo coraggio merita rispetto. Gli auguriamo di non indietreggiare, che ci difenda, che difenda i confini europei".  

Orban, non mi interessano diatribe interne a governo italiano - "Tutti i governi eletti dal popolo italiano noi li consideriamo partner potenziali dell'Ungheria. Non mi interessano diatribe interne" Lo ha detto il primo ministro ungherese Viktor Orban al termine dell'incontro con il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini rispondendo a una domanda sul governo italiano.

Orban: Ungheria ha dimostrato che fermare immigrazione è possibile - "L'Ungheria ha dimostrato che l'immigrazione può esser fermata, tutti dicevano fosse impossibile, sia sul piano giuridico sia su quello fisico. Abbiamo dimostrato che è possibile su entrambi i piani. La nostra politica è portare aiuto dove ci sono guai, non portare a noi i guai". Lo ha dichiarato il primo ministro ungherese, Viktor Orban, in conferenza stampa con il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a Milano.

Salvini: vicini a svolta storica per futuro Europa - "Inizia oggi un percorso che ci accompagnerà nei prossimi mesi per un’Europa diversa, per cambiare la Commissione Ue e le sue politiche, che mettano al centro tutto quello che le elite europee, finanziate dai Soros e dai Macron di turno negano. Siamo vicini a una svolta storica a livello continentale". Ha detto il vicepremier Salvini che ha anche attaccato la sinistra: "Non può decidere chi devo incontrare o no» e ha aggiunto «Sono sorpreso della loro sorpresa, poi non possono sorprendersi se la gente non li vota più".

Migranti: Salvini, su secondari vicini ad intesa con Germania - "Siamo vicini ad un accordo con la Germania per cosiddetti migranti secondari, e' a portata di mano, ma a patto che sia a costo zero". Lo ha detto il Ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini al termine dell' incontro con il premier ungherese Viktor Orban in Prefettura a Milano.

Immigrazione: Salvini, revisione accordo Dublino non e' priorita', se si proteggono frontiere e' secondario - La revisione dell'accordo di Dublino non e' piu' una priorita', se si proteggono frontiere esterne diventa secondario". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini a margine della conferenza stampa tenuta oggi in prefettura a Milano con il premier ungherese Viktor Orban. "Stiamo lavorando da settimane con il governo tedesco, l' accordo e' a portata di mano, l'importante e' che per l'Italia sia a saldo zero: possiamo ammettere migranti secondari a fronte dell'allontanamento di migranti gia' presenti perche' ereditiamo per complicita' o incapacita' dei governi di sinistra qualche milione di immigrati".

IMMIGRAZIONE: SALVINI "INCHIESTE NON MI FANNO CAMBIARE IDEA" MILANO - "Sono fiero e orgoglioso di rappresentare un punto fermo non solo per l'Italia ma per tutto il continente europeo. Come ha detto il presidente Conte i confini italiani sono confini europei. Quello che abbiamo fatto fino a ieri lo faremo anche domani. Possono aprire inchieste, processi, che non mi faranno cambiare idea". Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, nel corso della conferenza stampa in Prefettura a Milano dopo l'incontro con il primo ministro ungherese, Viktor Orban.

Salvini, Macron non dia lezioni e apra Ventimiglia - "Ovviamente cambiare i trattati Ue, non solo sull'immigrazione e' impegno del governo. Chiediamo collaborazione anche a Macron, che passa il suo tempo a dare lezioni a governi stranieri, dia l'esempio aprendo Ventimiglia". Lo ha detto il Ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini al termine dell' incontro con il premier ungherese Viktor Orban in Prefettura a Milano. "Se lui da' il buono esempio, poi lo possiamo chiedere anche ai paesi Visegrad".

Ppe: Salvini, con Orban al lavoro per alleanza contro sinistre - "Non mi permetto di chiedere che destino dare a lui e al suo movimento politico. Stiamo lavorando a un'alleanza che escluda i socialisti e le sinistre e porti a centro le identita' che nostri movimenti rappresentano. Possiamo unire energie diverse con un obiettivo comune". Cosi' il ministro dell'Interno Matteo Salvini, ha risposto sull'ipotesi di una sua richiesta al premier ungherese, Viktor Orban, sull'intenzione intenzione di traghettare a livello europeo il suo movimento fuori dal Ppe".

Salvini, sinistra non puo' decidere chi devo incontrare - "La sinistra non puo' decidere chi devo incontrare o no": lo ha detto il ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini al termine dell'incontro con il primo ungere Viktor Orban. "Sono sorpreso della loro sorpresa, poi non possono sorprendersi se la gente non li vota piu'", ha aggiunto Salvini.

Governo: Salvini, Ungheria caso economico da studiare, cresce senza tagli - "Anche dal punto di vista economico il caso ungherese e' da studiare, lo dico visto che ci stiamo preparando ad affrontare la manovra economica". Cosi' il vicepremier Matteo Salvini durante la conferenza stampa al termine del suo incontro con il primo ministro ungherese Viktor Orban nella prefettura di Milano. Salvini ha lodato, tra le altre cose, la flat tax in vigore in Ungheria e il basso tasso di disoccupazione. Dati che sono "la dimostrazione che un Paese puo' crescere investendo, spendendo e non tagliando e sacrificando".

Governo: Salvini, missione Tria per costruire rapporti finanziari con Cina - "Quella del ministro Tria e' la prima missione in Cina per costruire solidi rapporti economici e finanziari" con l'Italia. Cosi' il vicepremier Matteo Salvini durante la conferenza stampa al termine del suo incontro con il primo ministro ungherese Viktor Orban nella prefettura di Milano.

Ue: Salvini, iniziato percorso per un'Europa diversa - Con il vertice tra il premier ungherese Viktor Orban e il ministro dell'Interno Matteo Salvini, "inizia un percorso che ci accompagnera' nei prossimi mesi" per arrivare a "un'Europa diversa", che "metta al centro il diritto al lavoro, alla salute e alla sicurezza". E' quanto ha affermato durante la conferenza stampa in Prefettura il ministro Salvini secondo il quale siamo adesso "vicini a una svolta storica a livello continentale".


ORBAN: SALVINI E' IL MIO EROE. LE DICHIARAZIONI PRIMA DELL'INCONTRO A MILANO - Incontro a Milano tra Matteo Salvini e Viktor Orban con al centro la questione migranti considerando il feeling tra il vicepremier e segretario della Lega e il primo ministro ungherese, capofila dell'ala più dura in Europa. Un faccia a faccia che turba il Movimento 5 Stelle, nei giorni scorsi impegnato a sottolineare che si tratta di un appuntamento politico e non istituzionale.

Con il ministro dell'Interno Matteo Salvini "voglio fare una conoscenza personale. Lui è il mio eroe". Lo ha detto il primo ministro ungherese, Viktor Orbàn, uscendo dal ristorante in cui ha pranzato a Milano. "È un mio compagno di destino - ha aggiunto - sono molto curioso di conoscere la sua personalità. Sono un grande estimatore e ho alcune esperienze che forse potrei condividere con lui. Ho questa sensazione", ha concluso Orbàn.

Le attuali relazioni bilaterali tra Italia e Ungheria "in economia sono ottime e anche nella politica di sicurezza. In fatto di politica sono molto migliori dei precedenti rapporti", mentre "con il vostro precedente governo la collaborazione era cattivissima: ci insultavano di continuo, non me personalmente, ma gli ungheresi", e questo "non era giusto". Lo ha affermato il premier ungherese, Viktor Orban, prima del vertice nella prefettura di Milano con il ministro dell'Interno Matteo Salvini.

In Italia "come amico ho Berlusconi, gli ho chiesto il permesso di incontrare Salvini questa volta". Lo ha detto il primo ministro ungherese Viktor Orbàn uscendo dal ristorante in cui ha pranzato a Milano. "'Appoggi il fatto che io incontri Salvini?'" - ha detto di aver chiesto a Silvio Berlusconi - 'Certo', mi ha risposto lui", ha concluso il premier magiaro.

"L'Ungheria viene attaccata dall'Europa perché noi abbiamo dimostrato che i confini possono essere difesi. L'Ungheria è la prova del fatto che i migranti in terraferma possono essere fermati e qui arriva la missione di Salvini. Lui dovrebbe dimostrare che questi migranti possono essere fermati anche via mare". Lo ha detto il primo ministro ungherese Viktor Orbàn, a Milano. "Fino ad ora nessuno dei politici si è assunto questo compito, né in Portogallo, né in Spagna né in Francia. È il primo politico nel Mediterraneo che si è assunto questa responsabilità", ha concluso.

Commenti
    Tags:
    orban salvini

    in evidenza
    Carlotta Maggiorana è Miss Italia Dal film con Brad Pitt alla corona

    Spettacoli

    Carlotta Maggiorana è Miss Italia
    Dal film con Brad Pitt alla corona

    i più visti
    in vetrina
    Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

    Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

    Al Salone di Hannover sbarca il pick-up RAM

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.