A- A+
Palazzi & potere
Anac manda gli appalti Inps a Procura e Corte dei Conti

La sintesi è questa: l' Autorità Anticorruzione ha deciso di mandare gli appalti Inps in Procura e alla Corte dei Conti. Questa, scrive il Fatto, non è la novità di maggior rilievo, perché la delibera Anac del 18 luglio firmata dal presidente Raffaele Cantone è una critica a tutto campo alla gestione delle forniture di beni e servizi del più grande ente previdenziale d' Europa, capitolo che nel solo bilancio consuntivo 2017 vale 565 milioni di euro: "È stato evidenziato come l' attività negoziale dell' Istituto, globalmente considerata nel periodo oggetto di analisi, abbia messo in luce diversi aspetti critici e di non rispondenza alle previsioni normative e regolamentari in materia di pubblici affidamenti".

Tags:
anacinpsprocuracorte dei conti
in evidenza
Lorenzo Sonego fa sognare l'Italia Quarti di finale a Montecarlo

TENNIS, CHE IMPRESA!

Lorenzo Sonego fa sognare l'Italia
Quarti di finale a Montecarlo

i più visti
in vetrina
Grande Fratello 2019, AMORE NELLA CASA. LA CONFESSIONE DI... Gf 2019 news

Grande Fratello 2019, AMORE NELLA CASA. LA CONFESSIONE DI... Gf 2019 news


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Sparco: soprattutto sicurezza

Sparco: soprattutto sicurezza


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.