A- A+
Palazzi & potere
Arturo Parisi e Franco Monaco mettono la pietra tombale sul Pd di Matteo Renzi

"Dopo l’approvazione del Rosatellum,
grave nel merito e nel metodo, il decennale del Pd di domani,
invece di un giorno di festa s’è trasformato in un giorno di
lutto". Lo afferma all’ANSA l’ex ministro Arturo Parisi,
assente domani, assieme a Romano Prodi, alla manifestazione dem
dell’Eliseo. "Ricordo che 12 anni fa, quando Berlusconi
c’impose il porcellum, almeno non lo fece con la fiducia. Quanto
a domani - aggiunge Parisi - noto almeno una sciatteria
dell’organizzazione nel coordinamento delle agende. E dire che
io e Romano qualche ruolo l’abbiamo avuto".
"Considerato - prosegue Arturo Parisi
- il ruolo che Prodi e, se mi consente, anch’io abbiamo avuto
nella nascita del nuovo partito, una grave sciattezza. Debbo
dire che mi è stato risolto un problema. L’approvazione della
Legge Rosato che ieri in parlamento il Pd ha salutato con un
boato gioioso - sottolinea l’ex ministro - ha trasformato quello
che avrei condiviso come un giorno di festa in un giorno di
lutto". "Se penso al Referendum del 18 aprile del 1993 dal quale
tutto è iniziato - conclude Parisi - sento che la primavera
della democrazia governante che allora sognammo ha incontrato il
suo autunno".

 

Monaco, perche' festeggiare?


"Presenze (limitate) e assenze (pesanti) alla celebrazione dei dieci anni di vita del PD
certificano che il Partito di Renzi e cosa affatto diversa dal
PD pensato nel solco dell’Ulivo. Per identita’, posizionamento,
culture (al plurale) e politiche". Lo afferma Franco Monaco,
ulivista ed esponente del Pd.
"Caro Arturo Parisi", aggiunge rivolgendosi al fedelissimo
di Romano Prodi, "intenzionale o meno (cosa e’ peggio?), il
mancato invito a Prodi e agli ulivisti si spiega perfettamente.
Quello di oggi non c’entra nulla con il nostro Pd. Emorragia di
elettori e iscritti, scissioni piu’ cercate che subite,
centrosinistra piccolo e diviso, ammiccamenti a Berlusconi,
previsioni elettorali infauste, destra e 5 stelle in salute e,
da ultimo, una legge elettorale pessima imposta con uno strappo
istituzionale. Che c’e’ da celebrare?", conclude Monaco.

Rosatellum, Prodi: non ne non parlo neanche sotto tortura

"Davanti ai giornalisti mi rifiuto di rispondere anche sotto tortura" sul Rosatellum approvato alla Camera. In ogni caso "sono sempre stato per sistemi non proporzionali ma che, in qualche modo, raggruppino le energie politiche di un Paese". Lo ha dichiarato, l'ex premier Romano Prodi, interpellato nel corso di un convegno a Bologna per l'anniversario di Emeca, l'associazione che include 22 delle più importanti fiere europee.

Tags:
artuto parisipdulivorenzi

in vetrina
Diletta Leotta lascia Sky Sport e passa a Dazn. Ecco cosa farà

Diletta Leotta lascia Sky Sport e passa a Dazn. Ecco cosa farà

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana I piccoli calciatori visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
I piccoli calciatori visti dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Peugeot presenta la limited edition della 208 Black Line

Peugeot presenta la limited edition della 208 Black Line

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.