A- A+
Palazzi & potere
Banche, robot al posto dei bancari:in Italia 30 mila posti di lavoro a rischio

Il colosso americano Citigroup punta a dimezzare in cinque anni il personale nei ruoli operativi. Una banca "a guida autonoma". E magari nemmeno una banca, ma un altro protagonista del mercato in grado di offrire soluzioni Fintech - servizi finanziari avanzati e automatizzati - che prenderà il posto della vecchia filiale, mandando in soffitta la categoria dei bancari, scrive Repubblica. Un incubo? Forse uno scenario ancora lontano, ma qualcosa con cui il mondo del credito comincia a fare i conti. Ieri c'è stato l' annuncio-shock: come conseguenza dell' automazione, il gigante americano Citi potrebbe dimezzare i "ruoli operativi" dell' investment banking, candidati più naturali ad essere sostituiti dai robot, portandoli da 20 mila a 10 addetti nei prossimi cinque anni.ualificazione, verso figure lavorative a più alto valore aggiunto.

Tags:
banchebancarirobotlavoro
Loading...
in evidenza
Sanremo Young va in pensione Cancellato il talent della Clerici

Rai

Sanremo Young va in pensione
Cancellato il talent della Clerici

i più visti
in vetrina
BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip

BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo

Mercedes punta sull’innovazione con Marco Polo


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.