A- A+
Palazzi & potere
Basta con gli inciuci, Renzi torna 'rottamatore': basterà?

Matteo Renzi è già in piena campagna elettorale e cambia strategia. I fatti di Bankitalia hanno rivelato molto circa la strategia che il leader dem intende seguire nei prossimi mesi sino alla data del voto: tornare alle origini, alla 'rottamazione', scrive Italia Oggi. «Ci sono dei fatti contingenti legati alla particolare sensibilità del Giglio magico alle vicende bancarie» raccontano in Transatlantico esponenti dem, «ma c'è soprattutto la volontà di ricominciare a parlare alla pancia del paese oltre che alla testa per giocarsi la grande chance che il leader ha di ritornare presto al centro della politica del paese, ovvero a Palazzo Chigi, con le prossime elezioni».

Renzi è in grande forma, sembra tornato quello dei tempi migliori, si dice, quello dello «staisereno».

Oggi ovviamente la situazione e gli obiettivi sono di tutt'altro tenore, non si tratta certo di scalzare Gentiloni peraltro a fine mandato ma di preparare al meglio la prossima campagna elettorale. I sondaggi tuttavia non sono ottimali, il Pd balla intorno alla cifra del 25% quindi siamo all'incirca a quella che fu la quota Bersani.

Ma è proprio per questo, continua Italia Oggi, che Matteo Renzi sta spingendo sull'acceleratore della rottamazione, per riconquistare il feeling con il paese, quel feeling che lo ha già portato al successo una volta. Insomma per il segretario dem le prossime elezioni si possono vincere soltanto tornando rottamatori.

Quello che racconta agli amici più stretti che lo seguono nel viaggio in treno per l'Italia è che «bisogna tornare al renzismo delle origini» per sfuggire alla logica di potere che lo percepisce adesso, nell'immaginario collettivo, come uomo di sistema e che ne ha appannato l'immagine presso l'opinione pubblica. Insomma, l'attacco di questi giorni ai salotti buoni e ai poteri forti prende spunto da Bankitalia ma non si fermerà qui: «Se vogliamo avere chance di vittoria», fanno notare dal Nazareno, «bisogna far capire che Renzi sta dalla parte della gente ma soprattutto bisognerà cominciare a mettere la sordina anche ai suoi mille giorni di governo che, nella percezione comune, lo hanno visto troppo vicino all'establishment». Insomma, il nuovo Renzi, da qui al termine della campagna elettorale, dovrà far passare il messaggio che non ha più nulla a che fare con il chiacchiericcio romano e con i compromessi della politica. E anche con le vicende bancarie che tanto lo angustiano. Dovrà dimostrare che è tornato il Renzi delle origini. Ma dopo il governo dei mille giorni sarà ancora possibile?

Tags:
fattimatteo renzidembankitaliarottamazioneestablishmentpd
Loading...
in vetrina
ALESSIA MARCUZZI SENZA REGGISENO E CHE LATO B! Le foto delle vip

ALESSIA MARCUZZI SENZA REGGISENO E CHE LATO B! Le foto delle vip

i più visti
in evidenza
"Renzo Arbore? Una leggenda E quella volta che Ed Sheeran..."

Nick The Nightfly racconta 30 anni di radio ad Affari

"Renzo Arbore? Una leggenda
E quella volta che Ed Sheeran..."


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo rinnova la Giulia e Stelvio MY 2020

Alfa Romeo rinnova la Giulia e Stelvio MY 2020


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.