A- A+
Palazzi & potere
"Bomba" sui conti Anci. Il rischio di un buco con esuberi

In casa Anci sta per scoppiare una grana che vale 120 posti di lavoro e il rischio di un buco nei conti da un milione di euro.

Il bubbone si chiama Ancitel, la più grossa Spa controllata dall' Associazione dei Comuni presieduta dal sindaco di Bari Antonio Decaro, scrive il Fatto.

Ancitel - partecipata da Telecom, Istat e Aci - se la passa malissimo: in 5 anni ha dimezzato il fatturato (da 22 a 10 milioni) e nel 2016 ha chiuso con un rosso di 600 mila euro. Anci ha dovuto scrivere una lettera di patronage a Unicredit per garantire un prestito da un milione e tenere in piedi la baracca, ma per poco.
 

Tags:
ancianciteldecaro

in vetrina
Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.