A- A+
Palazzi & potere
Governo, ecco la vera strategia di Salvini: avanti con Conte e voto nel 2020

Ormai per Giuseppe Conte il parere del Colle è sempre più importante: il Premier (ma anche avvocato del popolo) pende dalle labbra del Capo dello Stato, anche perché lui, a differenza di Di Maio e Salvini un lavoro ce l'ha al di là della politica ed intende tenerselo ben stretto, anche dopo l'esperienza di governo.

Per questo, scrive Dagospia, sono in molti che stamattina hanno esclamato, dopo avere letto l'intervista concessa al Corriere della Sera: "Si scrive Conte ma si legge Mattarella". Insomma, chi frequenta le austere stanze del Quirinale sa benissimo che quanto riferito stamattina dal Premier al giornalista del Corriere della Sera è ne più ne meno che il Mattarella pensiero. Perchè al Colle non sono affatto convinti della decisione dei due dioscuri, Di Maio e Salvini, di continuare con l'attuale governo.

Anzi, da quelle parti sono in molti a pensare che forse sarebbe meglio farla finita ed andare a nuove elezioni: "Meglio che Salvini si assuma le proprie responsabilità di fronte all'Italia e all'Europa anzichè continuare a fare campagna elettorale alle spalle del Premier per poi capitalizzare dopo la finanziaria con nuove elezioni": questo è il mantra che si ascolta dalle parti del Quirinale.

Insomma, continua in un informatissimo retroscena Dagospia, per il Colle Salvini è molto furbo ma non vuole andare ad elezioni anticipate per non mettere la faccia sulla prossima legge di bilancio e soprattutto per non andare allo scontro frontale con l'Europa (e con il partito dello spread), scontro che lo vedrebbe inevitabilmente soccombere con grosse perdite di consenso (oltre che di credibilità personale dato che le tante promesse fatte agli italiani difficilmente potrebbero essere mantenute una volta divenuto Premier): "Per Salvini l'opzione migliore è continuare con questo assetto fino all'inizio del nuovo anno; intestare la legge di bilancio "lacrime e sangue" a Conte (e ad un amico-nemico debole ed inoffensivo come Di Maio) per poi farci campagna elettorale sopra (recitando la parte della vittima dei poteri forti nostrani e dei vincoli europei)”.

Peccato però che il "terzo partito" Mattarella, Draghi, Conte, Tria ormai lo abbia abbondantemente capito. E non è più disposto a fare sconti.

Commenti
    Tags:
    giuseppe contesergio mattarellalegaluigi di maiodagospiagovernoelezioni anticipateeuropa
    in evidenza
    Emma Marrone: "Mi devo fermare Ho un problema di salute"

    Spettacoli

    Emma Marrone: "Mi devo fermare
    Ho un problema di salute"

    i più visti
    in vetrina
    Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO

    Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan JUKE protagonista della Milano Fashion Week

    Nuovo Nissan JUKE protagonista della Milano Fashion Week


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.