A- A+
Palazzi & potere
Il Colle pronto a strigliare i partiti. Si rafforza il Governo del Presidente
Foto LaPresse

Ipotesi su ipotesi per il nuovo governo; non si placa la ridda di voci sulle opzioni per dare un governo al bel paese. Partiti e, forse, anche il Capo dello Stato brancolano nel buio mentre l'opinione pubblica comincia a spazientirsi e il rischio Siria incombe. Anche durante l'ultimo giro di consultazioni, scrive La Verità, non ci sono state novità sostanziali; i leader dei partiti vincitori Luigi Di Maio e Matteo Salvini continuano la loro splendida corsa in solitaria e la loro perenne campagna elettorale al punto che, fanno notare chi i meandri del Quirinale li conosce molto bene, il Capo dello Stato dovrebbe usare un po' più di 'polso' con i giovani leoni della politica italiana, forse un po' troppo giovani e inesperti per il ruolo che sono oggi chiamati a ricoprire. Ma tant'è.

Centinaio Salvini ape 2

 

"Ad ogni modo la situazione potrebbe sbloccarsi presto", osservano fonti del Colle tanto che "sarebbe pronto anche un appello del Capo dello Stato alle forze politiche per sbloccare l'empasse. Un appello per richiamare la politica tutta al senso di responsabilità nei confronti del paese evitando ripicche e personalismi. E la commissione programma voluta dai vertici 5Stelle (e si dice ben vista dal Quirinale) va esattamente in questa direzione.

Sentite cosa dice Di Maio: "Ho conferito ufficialmente al prof. Giacinto Della Cananea l’incarico di esaminare i programmi ufficiali elettorali che sono stati presentati dalle forze politiche Lega e Partito Democratico al fine di vagliare sia gli aspetti comuni, sia gli aspetti distintivi, segnalando le differenze di contenuto ritenute superabili e quelle - invece - insuperabili, al fine di valutare la compatibilità dei relativi programmi politici e, così, di avviare il percorso necessario a offrire un Governo stabile e utile al Paese.

Maurizio martina pd

 

Il professore "si impegna a consegnare una relazione finale, entro il più breve tempo possibile e comunque non oltre il 30 aprile 2018, avendo cura di segnalare in essa i temi comuni alle rispettive forze politiche, evidenziando anche obiettivi di intervento che, se pure non indicati esplicitamente nei rispettivi programmi elettorali, sono presupposti o che comunque tornano utili per migliorare le condizioni di vita dei cittadini e la competitività delle imprese. Il Comitato potrà avvalersi di esperti al fine di raccogliere e confrontare dati, predisporre relazioni preliminari, approfondire specifici temi".

mattarella ambasciatori ape
 

Quello che però il capo politico dei 5 Stelle non dice, scrive sempre La Verità, è che i 5 Stelle accetterebbero di buon grado un Governo del Presidente (che nasca dopo un appello esplicito del Capo dello Stato) purchè ciò avvenga solo con l'appoggio esterno da parte dei partiti ovvero senza metterci la faccia (un pò come avvenne col governo Dini, governo interamente composto da personalità scelte al di fuori della politica attiva, quindi di ‘area’). Un modo per dare comunque ai cittadini un assaggio delle loro capacità sperando poi di ottenere i voti per governare da soli alle prossime consultazioni politiche. Questo il vero obiettivo dei 5 Stelle.

Dunque, se il Capo dello Stato facesse un appello al senso di responsabilità dei partiti, e rumors quirinalizi lasciano supporre che potrebbe arrivare a breve anche i grillini non avrebbero nulla da obiettare e Di Maio sarebbe pronto a farsi da parte.

Berlusconi Tajani ape 2

 

Proprio a questo disegno è funzionale la 'commissione programma' messa in piedi dal Movimento. Sarà un modo per fare la sintesi tra i programmi dei vari partiti (da notare anche la tempistica, scade il 30 aprile cioè ottimo anche per sapere come finiranno le regionali) e poi, se proprio non si riuscirà ad avere Di Maio premier allora sarà via libera ad un governo composto da esperti e personalità di 'area' ma con priorità comunque scelte dalla politica, un governo che non abbia cioè carta bianca assoluta ma che attui le priorità scelte dai partiti.

"Perchè bisogna pur dare un governo al paese", spiegano grillini di alto rango, "inutile baloccarsi coi numeri che ci vedono vincitori ma che non ci consentono di formare il governo. Se il Capo dello Stato facesse un appello al senso di responsabilità delle forze politiche noi non potremmo certo tirarci indietro e risponderemmo obbedisco. Così come sarebbe complicato anche per Lega, Forza Italia e Pd dire di no. E per quanto ci riguarda, il programma di governo dovrebbe essere quello che uscirà dai lavori della Commissione Della Cananea più ovviamente la riforma della legge elettorale".

 

Tags:
5stellem5sgoverno

in vetrina
The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

The Cal 2019: the presentation of Pirelli Calendar 2019 will be held in Milan

i più visti
in evidenza
Grande Fratello Vip 3 terremoto 10 in nomination: TUTTI I NOMI

Grande Fratello Vip News

Grande Fratello Vip 3 terremoto
10 in nomination: TUTTI I NOMI

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Honda CR-V: primo contatto con la nuova generazione

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.