A- A+
Palazzi & potere
Lega, Matteo Salvini avverte Di Maio: ora basta! Parole durissime

"Abbiamo troppo da fare per dare soddisfazione a chi vuole che il governo salti. Certo, basta con gli attacchi" del M5S, attacchi su cui "temo che abbiano influito i sondaggi e le Regionali. Noi abbiamo vinto dappertutto, ma quelle sono elezioni locali". Il vicepremier e segretario della Lega Matteo Salvini, intervistato dal Corriere della Sera, auspica che l'esecutivo vada avanti. "Non esiste una maggioranza alternativa", afferma, e c'e' molto da fare. "Per dire, l'obiettivo non e' quota 100, e' quota 41: se hai lavorato per 41 anni, vai in pensione. E poi la riforma della giustizia, della scuola, l'autonomia, la riforma fiscale". Salvini premette che "alcuni provvedimenti approvati da questo governo non sono affatto nel dna della Lega. Pensi al reddito di cittadinanza: vedo tra l'altro che ha aumentato le separazioni e i divorzi, che ci sono persone che fanno acquisti strani. Ma va bene: si controllera'", ma sulle autonomie ricorda di aver dato la sua parola, "e la mia parola vale. E poi non capisco - aggiunge - , mi parlano di sanita' di serie A e di serie B. Il fatto e' che oggi e' cosi'; noi siamo convinti che l'autonomia sia il rimedio. Ma non c'e' solo quello: dicono no immotivati al decreto sicurezza, alla flat tax. Tanti no in sintonia con Renzi". Su un' eventuale riunione politica prima del Cdm di lunedi' prossimo, "io sono a disposizione pero' nessuno mi ha chiamato, non e' che sia io a non volermi riunire", rileva il capo della Lega. Parlando delle clausole e del possibile aumento dell'Iva, il vicepremier e ministro dell'Interno ribadisce la propria posizione sullo sforamento dei vincoli europei. "Questi sono i vincoli fiscali superati, vecchi e senza senso imposti dall'Ue. Il punto non e' la copertura. Per esempio: io ho proposto la detraibilita' del 100% delle auto aziendali. Mi dicono che lo stato incassa 500 milioni di meno. Ma se vendi molte auto in piu', lo Stato incassa 600 milioni", dichiara. "Tra il dire 'me ne frego' dei vincoli e il dire 'non faccio niente', perche' questa e' l'alternativa, io scegliero' di fregarmene. E se vinceremo, la prima direttiva da cambiare sara' quella sulle banche". Guardando all'Ue, "sabato a Milano ci saranno sul palco della Lega le delegazioni di 12 partiti stranieri. Stiamo creando un'alleanza che non c'era mai stata. E con Orban e i polacchi stiamo ragionando", dichiara Salvini. A una domanda su Benito Mussolini, "il mio e' un giudizio storico decisamente negativo, come riguardo a tutti i regimi che cadono nella violenza, che incarcerano le idee e le persone", afferma Salvini. "Poi, negare le opere, le bonifiche, le grandi stazioni secondo me non ha senso: e' negare un fatto storico".

Commenti
    Tags:
    legam5sgovernoluigi di maiomatteo salvinielezioni europee
    in evidenza
    Sexy autostop: è la nota tennista? FOTO

    Sport

    Sexy autostop: è la nota tennista? FOTO

    i più visti
    in vetrina
    ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS

    ROYAL BABY VALE 100 MILIONI il figlio di Meghan Markle e Harry ROYAL BABY NEWS


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mini John Cooper Works: sensazioni racing

    Mini John Cooper Works: sensazioni racing


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.