A- A+
Palazzi & potere
Lega, Salvini stai attento è pronto il trappolone dei 5Stelle. Di Maio gode

Tanto tuonò che non piovve. Eh già perchè come Dagoanticipato già nel primo pomeriggio, Giuseppe Conte nel messaggio serale si sarebbe limitato a mandare un appello-ultimatum via TV ai due leader di Lega e 5Stelle ma non a dimettersi. Perché si vuole aspettare ancora qualche giorno prima, eventualmente, di rassegnare le dimissioni nella mani del Capo dello Stato. E si vuole capire bene le intenzioni di Di Maio e Salvini. Conte sa benissimo che non tutti vogliono le sue dimissioni.

Nella Lega, ad esempio, "Giancarlo Giorgetti si è convinto da tempo della necessità di mandare a casa il governo ma Matteo Salvini non si è ancora del tutto convinto" spiegano fonti di primo piano di via Bellerio. Tanto che stavolta la Lega non sarebbe un monolite al servizio del Capitano come sempre accade e sono in molti a pensarla diversamente da lui: dal Ministro delle politiche agricole Centinaio al sottosegretario alla Difesa Volpi per non parlare del potentissimo Governatore del Veneto Zaia ma anche di Molteni e Candiani, tutta gente che farebbe carte false per votare subito.

Ma il Capitano stavolta tentenna, rivela Dagospia, vuole fare un ultimo tentativo per capire se può ancora fidarsi dei 5Stelle anche se come gli è stato detto dallo stesso Giorgetti ormai c'è ben poco da fare: "Non sono più credibili anche se stanno dicendo si a qualsiasi cosa, dalla flat tax a tutto il resto". In realtà, spiegano da via Bellerio, "hanno soltanto cambiato strategia, puntano a logorarci dando la colpa a Matteo di quanto potrebbe accadere nei prossimi mesi, "grandinate" comprese".

La conferma del cambio di strategia dei 5Stelle, scrive Dagospia in un informatissimo retroscena, arriva anche dai pentastellati: "Ora che Salvini è di fatto il Premier bisognerà giocare di rimessa su flat tax e trattativa con l'Europa. Lui dovrà prendersi le proprie responsabilità e se le cose andranno male non potrà più nascondersi dietro Conte o Di Maio. Vediamo quanto è bravo a governare ora che ha preso il 34%.

D'ora in poi tutto quello che non andrà sarà soltanto colpa sua. E a noi basterà stare a guardare gustandoci i pop corn. Nel frattempo, Di Maio riprenderà a girare l'Italia per "rifondare" il Movimento in vista delle prossime elezioni". Insomma, il Capitano ora è avvisato. La strategia targata 5Stelle di logoramento nei sui confronti è pronta per essere attuata.

Commenti
    Tags:
    legam5smatteo salviniluigi di maiogovernodagospia
    in evidenza
    MARA CARFAGNA SEXY IN BIKINI ELISA ISOARDI, CHE TOPLESS

    GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

    MARA CARFAGNA SEXY IN BIKINI
    ELISA ISOARDI, CHE TOPLESS

    i più visti
    in vetrina
    Lady Gaga e Bradley Cooper vivono insieme. GOSSIP CLAMOROSO SU LADY GAGA

    Lady Gaga e Bradley Cooper vivono insieme. GOSSIP CLAMOROSO SU LADY GAGA


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Maserati: i SUV Levante Trofeo e GTS in vendita in Italia

    Maserati: i SUV Levante Trofeo e GTS in vendita in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.