A- A+
Palazzi & potere

I ragazzi mostrano segnali di una rinnovata attenzione verso la politica: la percentuale di coloro che si dichiarano interessati e' significativa e fa registrare un'impennata, crescendo dal 30% del 2016 al 41% nel 2019, con un incremento di 11 punti percentuali in tre anni. Lo rileva il settimo rapporto dell'Osservatorio "Generazione Proteo" della Link Campus University, che ha intervistato circa 10mila studenti italiani, a cavallo dei 18 anni. "Si conferma - spiega il professor Nicola Ferrigni, direttore dell'Osservatorio 'Generazione Proteo' - un disallineamento tra il mondo adulto e i giovani, cui questi ultimi rispondono rivelando un inarrestabile desiderio di reazione, che abbiamo sintetizzato nella definizione di 'giovani re-attori'. Nel loro candidarsi a protagonisti del presente, i nostri giovani hanno bisogno di essere legittimati in questo ruolo dal mondo adulto e dalle Istituzioni. La generazione dei re-attori ci ha lanciato un assist e sta a noi, mondo adulto, scegliere se sostenere o meno la sua candidatura. In assenza di un tempestivo riscontro, (questo ci dice la ricerca) sceglierebbero, se potessero, di vivere un'altra epoca o di nascere in un altro Paese". La ricerca ha sondato l'opinione sul governo: per 1 su 3 non durera' a lungo (32,8%). Ma non manca chi plaude al suo operato ritenuto in linea con le promesse elettorali (10,7%) e chi considera il contratto un "modello di governo" per il futuro (8,4%). Cosa chiedono gli studenti? La lotta alla poverta' e' in cima alla lista delle priorita' (21,7%), seguito dal contrasto alla criminalita' (15,9%), dalla riduzione delle tasse (14,4%), dalla gestione dell'immigrazione (12,9%), dalle politiche per l'occupazione (12,7%), dalla riduzione dell'evasione fiscale (10,3%) e dalle politiche per l'ambiente (10%). Sono accolte con favore, dal 67,2% degli intervistati, politiche come il Reddito di cittadinanza. Complessivamente circa la meta' degli studenti ne farebbe richiesta, per un aiuto economico (20,5%) e perche' si tratti di un'opportunita' e di un supporto alla ricerca del lavoro (23,4%). Infine, oltre la meta' sono favorevoli alla legalizzazione delle droghe leggere (53,9%), e contrari all'acquisto di alcolici (72,3%) o sigarette (69,8%) da parte dei minorenni, cosi' come esprimono perplessita' sulla possibilita' della patente di guida a 16 anni (47,4% i favorevoli, 38,1% i contrari).

Commenti
    Tags:
    linklink campuslink campus universitylink universitypoliticagovernostudentiuniversità
    in evidenza
    "Vita in Diretta, misura colma" L'Ad Salini sul piede di guerra

    MediaTech

    "Vita in Diretta, misura colma"
    L'Ad Salini sul piede di guerra

    i più visti
    in vetrina
    Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO

    Fabrizio Corona, le prime immagini dal carcere. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel Corsa-e: l’elettrica che si carica in modo veloce e semplice

    Opel Corsa-e: l’elettrica che si carica in modo veloce e semplice


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.