A- A+
Palazzi & potere
Elezioni 4 Marzo, Nappi (FI): "Jobs Act, Fornero e Buona Scuola pagine buie"

Prof Nappi, ci avviciniamo a questa tornata elettorale, a quanto pare siamo di fronte a una gara di promesse...

 

La differenza la fa l’autorevolezza di chi parla, evidentemente. Il Presidente Berlusconi parla con la credibilità e la coerenza di chi ha già saputo far seguire alle parole i fatti. La coerenza di chi ha aumentato le pensioni minime, di chi ha abolito la tassa sulla casa, di chi ha veramente messo in campo misure in favore delle imprese. E ora ha inserito tra i primi punti del nostro programma la Flat Tax e impostato il cambio di passo sulla Legge Fornero e sul lavoro. Altro che il reddito di reddito di cittadinanza dei Cinquestelle o la barzelletta sul canone Rai. Serve aggiungere altro?

 

 

L’altro giorno anche Berlusconi ha dichiarato di voler abolire il Jobs Act, qual è il suo giudizio in merito?

 

Da giuslavorista e da uomo delle Istituzioni non può che trovarmi d’accordo. Però mi consenta di essere molto meno garbato: il Jobs Act, assieme alla Legge Fornero, e direi anche alla Buona Scuola, è tra le pagine più buie della politica degli ultimi anni. Un fallimento certificato dai numeri. Non solo il moltiplicarsi dei precari, per giunta dopo 30 miliardi spesi in incentivi, ma sopratutto quello dei 300.000 lavoratori che ogni anno restano a casa perché le imprese che li cercano non li trovano. Dobbiamo scegliere se trattare la gente come esseri umani o come numeri statistici. Ecco perché l’Italia ha bisogno di un complessivo piano per il lavoro, un Restart che consenta all’occupazione di ripartire attraverso lo sviluppo, non le regole dei contratti. Un piano coordinato da un Ministero del Lavoro e un Ministero dello Sviluppo Economico, finalmente unificati, che punti a valorizzare le imprese e le metta in rete con la scuola e con le imprese.

 

In questi giorni è stato insediato il tavolo del programma per la coalizione del Centrodestra, quali sono i punti sui quali vi concentrerete?

 

Abbiamo le idee chiare sulle priorità e sulle emergenze che il Governo che uscirà dalle elezioni, il nostro, si troverà di fronte. Ecco perché abbiamo scelto di articolare un programma chiaro e netto, diviso in 10 punti: le questioni centrali per cambiare il Paese. Accanto alla riduzione delle tasse e alle politiche di crescita, sono pronte misure per la famiglia, per una giustizia giusta, di lotta alla burocrazia e per la riduzione della spesa pubblica, innanzitutto. Ma dal tavolo della coalizione sono emerse anche proposte sul tema della coesione sociale e di un’Europa a misura delle persone. È questo il modo per riportare alle urne tutte quelle persone che della politica non vogliono più sentir parlare.

 

Si parla tanto di Sud, in che modo Forza Italia intende occuparsi del Mezzogiorno? Ci sono già degli strumenti che avete previsto?

 

Ovviamente per me è questo il tema al primo posto, e lo dico guardando all’Italia intera, non solo al Sud. Perché se non riparte il Mezzogiorno non riparte neppure il Paese. Il futuro lo vogliamo declinare in questa campagna elettorale con tre azioni chiave: Sud/giovani e sviluppo; Sud/servizi e efficienza della Pa; Sud/legalità e sicurezza. Il rilancio del Mezzogiorno passa per questi capisaldi.

Tags:
severino nappiforza italialegge fornerojobs actbuona scuola

in vetrina
Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

Royal Family News, tra Meghan Markle ed Elisabetta II scoppia il "tiara-gate"

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Toninelli visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Toninelli visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Lamborghini Urus ST-X Concept, il primo SUV nato per correre

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.