A- A+
Palazzi & potere
Papa Francesco deve dimettersi: "Sapeva degli abusi sessuali ma li ha coperti"

"In questo momento estremamente drammatico per la Chiesa universale riconosca i suoi errori e in coerenza con il conclamato principio di tolleranza zero, PapaFrancesco sia il primo a dare il buon esempio a cardinali e vescovi che hanno coperto gli abusi di McCarrick e si dimetta insieme a tutti loro". Questo lo sconcertante appello rivolto al Pontefice dall'ex nunzio negli Usa Carlo Maria Vigano'. La frase conclude un dossier sul caso dell'ex arcivescovo di Washington Theodore EdgarMcCarrick, colpevole riconosciuto di abusi su seminaristi, al quale proprio per questo Papa Francesco ha tolto il cardinalato con una decisione senza precedenti nell'epoca contemporanea. Nel poderoso memoriale, monsignor Vigano' scrive di aver parlato con Francesco il 23 giugno 2013 dicendogli "Santo Padre, non so se lei conosce il card. McCarrick, ma se chiede alla Congregazione per i Vescovi c'e' un dossier grande cosi' su di lui. Ha corrotto generazioni di seminaristi e di sacerdoti e papaBenedetto gli ha imposto di ritirarsi ad una vita di preghiera e di penitenza". "Il Papa - racconta Vigano' - non fece il minimo commento a quelle mie parole tanto gravi e non mostro' sul suo volto alcuna espressione di sorpresa, come se la cosa gli fosse gia' nota da tempo, e cambio' subito di argomento". Da questa assenza di reazioni l'ex nunzio deduce una volonta' di Bergoglio di coprire il cardinale, che invece ha poi scardinalato. La tesi del "non poteva non sapere" applicata in ambito ecclesiastico sostiene tutto il testo diffuso da monsignor Vigano', che mette in cattiva luce alcuni porporati, in particolare gi ex segretari di Stato Angelo Sodano e Tarcisio Bertone, e gli ex sostituti Leonardo Sandri e Fernando Filoni, che a suo dire non hanno preso gli opportuni provvedimenti a carico di McCarrich, anche se poi e' lui stesso a rivelare che Benedetto XVI aveva imposto segretamente al cardinale McCarrick di ritirarsi a vita privata e non celebrare piu' pubblicamente, il che significa che almeno Bertone Filoni si occuparono della cosa. E' noto in Vaticano che monsignor Vigano' si aspettava un prestigioso incarico in Curia ed e' invece finito in pensione anticipata al termine del suo quinquennio come nunzio apostolico a Washington. Cosi' negli ultimi mesi l'arcivescovo milanese, a suo tempo protagonista di Vatileaks con le sue denunce a Benedetto XVI circa il malcostume nella Curia Romana e in particolare al Governatorato, finite su libri e giornali, e' tornato a puntare il dito contro arcivescovi e cardinali a suo dire corrotti ed ha anche partecipato ad incontri pubblici di ultra' cattolici contrari alle aperture di Papa Francesco.

Tags:
papa francescoabusi sessualimccarrickviganò

in evidenza
La moglie rompe il silenzio "Michael è un combattente e..."

Schumi, parla Corinna

La moglie rompe il silenzio
"Michael è un combattente e..."

i più visti
in vetrina
Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Dal 15 novembre scatta l’obbligo del montaggio di pneumatici invernali

Dal 15 novembre scatta l’obbligo del montaggio di pneumatici invernali

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.