Pd, Carlo De Benedetti: Matteo Renzi è da archiviare - Affaritaliani.it
A- A+
Palazzi & potere
Pd, Carlo De Benedetti: Matteo Renzi è da archiviare

"Ritengo sia un bene che si sia arrivati a questo governo, perché queste sono le forze che hanno avuto un successo elettorale. Non è vero che hanno vinto, ma rappresentano una novità politica per il Paese”. Lo ha detto l’ingegner Carlo de Benedetticommenta l’accordo Salvini - Di Maio, che vedrà la nascita del primo governo “populista” della storia italiana: “Io penso che vadano viste le conseguenze di un governo come questo, ma solo in un contesto internazionale. Abbiamo vissuto settant’anni con un ombrello americano che era il nostro riferimento, oggi rischiamo di non essere più un Paese occidentale, perché gli USA hanno avuto una evoluzione pessima e perché Salvini ha certamente più simpatie per Orban e Putin che non per la Merkel". 

"Le due constituency elettorali - aggiunge De Benedetti - di questo governo sono meridionale per i Cinquestelle, quindi, senza offesa per nessuno, con tendenza assistenziale, e sono di lavoro, di impresa per la parte nordica. Salvini controlla da Genova a Trieste e ha un potere locale molto importante, che sta anche tracimando in Emilia”. Il punto è che “poiché non riusciranno a trovare elementi comuni”, allora “dovranno trovare un nemico comune, e sarà l’Europa". La riposta europea sarà quella di "isolare il contagio populista".

Poi la riflessione si sposta sulle responsabilità e sul ruolo del Partito Democratico. Il Pd "ha una formidabile occasione per rilanciarsi, perché è finito male proprio perché non aveva una missione vera. È stato una espressione di leader più o meno forti e di correnti battagliere fra di loro, ma soprattutto negli ultimi 5 anni non si è identificato con un disegno politico chiaro e ha del tutto dimenticato le disuguaglianze, che sono la piaga di tutte le società". Su Renzi è netto: “Non ho dubbi che lo considero da archiviare, non c’è dubbio. Ma oltre alla sua necessaria archiviazione, bisogna fare anche quella di un partito che ha raccolto delle tradizioni ma non ha saputo esprimere delle idee. Quindi questa è una occasione unica per il PD per occuparsi delle persone più deboli nella società e per ribadire la collocazione europea dell’Italia. Però non archivierei solo i fossili, ma anche quelli più recenti, che muovono ancora le mani… Mettiamoli a fare un’altra cosa, non sono più in grado di interpretare il Paese. Serve un personaggio con gravitas, non dei giovani più o meno leoni, più o meno tigrotti. Il nome ce l’ho, ma non lo dico. La sfida è complessa - chiosa - La democrazia liberare è a rischio in Europa e anche in Italia, Macron lo ha detto per primo"

Tags:
pdmatteo renzicarlo de benedetti

in vetrina
Chiara Ferragni, incidente sexy: il costume si abbassa e... FOTO

Chiara Ferragni, incidente sexy: il costume si abbassa e... FOTO

i più visti
in evidenza
L'attimo del crollo: "Oh mio Dio" VIDEO E FOTO DELLA TRAGEDIA

Cronache

L'attimo del crollo: "Oh mio Dio"
VIDEO E FOTO DELLA TRAGEDIA

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Sticchi Damiani (ACI): “la sicurezza viene prima di tutto”

Sticchi Damiani (ACI): “la sicurezza viene prima di tutto”

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.