A- A+
Palazzi & potere
Scandalo Tfr: subito ai politici, anni per gli altri italiani

Scandalo Tfr: subito ai politici, anni per gli altri italiani. Poi meravigliatevi se vincono i grillini

 

C' è un posto in Italia dove i lavoratori possono ottenere una buonuscita generosa senza diventare vecchi. Anzi, se lo vogliono, possono avere il malloppo anche dopo sei mesi dall'«assunzione». Un posto dove per 5 anni di lavoro si ha diritto a un Tfr di quasi 50 mila euro, basta recarsi in banca.
Dov' è questo Paradiso? Nel centro storico di Roma scrive il Tempo: in Parlamento.
Se per le nuove norme approvate proprio da Camera e Senato gli italiani devono attendere fino a quattro anni per vedere i soldi accumulati in una vita di lavoro, a deputati e senatori bastano 181 giorni di legislatura per metterseli in tasca.

Tags:
tfr
Loading...
in vetrina
BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip

BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip

i più visti
in evidenza
DILETTA LEOTTA... SENZA SLIP? Guarda la foto che scalda il web

Belen, sotto il lenzuolo niente

DILETTA LEOTTA... SENZA SLIP?
Guarda la foto che scalda il web


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia

Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.