A- A+
Politica
Partecipazione alla politica più facile:gli avvocati possono autenticare liste
Advertisement

Potrebbe essere una rivoluzione per la democrazia italiana e la partecipazione dei cittadini al voto. Per adesso l'emendamento presentato dal deputato leghista di Reggio Emilia Gianluca Vinci (primo firmatario), sostenuto dagli altri del Carroccio Laura Cavandoli, Carlo Piastra e Igor Iezzi è passato alla Camera e dovrà essere approvato dal Senato.

Quando si presentano le liste elettorali per una qualsiasi competizione (consiglio comunale, regionale, elezioni politiche o europee) occorre raccogliere un numero cospicuo di firme di cittadini che sostengono quella specifica lista. L'autenticazione delle firme di sostengo alla lista è una delle limitazioni più grandi, soprattutto per chi non ha un apparato politico alle spalle, con costi e aggravi non di poco conto che limitano l'attività politica a chi l'ha sempre svolta o costringendo chi la voleva svolgere ad accodarsi ad un partito già esistente. 

Con l'emendamento Vinci non saranno più solo i consiglieri comunali, provinciali, notai e cancellieri di Tribunale a poter autenticare le firma delle liste che si presentano ad una competizione ma anche i consiglieri regionali ed gli avvocati che ne facciano richiesta all'Ordine. Una vera svolta per la partecipazione attiva dei cittadini italiani alla vita poilitica. Tutti i gruppi parlamentari, Lega, M5S, Forza Italia e Fratelli d'Italia, si sono espressi favorevolmente ad esclusione del Pd che vede nell'emendamento una semplificazione della raccolta firme. In realtà non vi è alcun soggetto autenticatore nuovo che si aggiunge a chi l'ha sempre fatta ma solo un ampliamento della possibilità a due soggetti ai quali già la legge riconosceva poteri di autentica. Il cambio di rotta è determinato dal riconoscimento pieno di quest'attività anche agli avvocati.

L'emendamento, passato alla Camera, dovrà ora essere approvato al Senato. Se non ci saranno errori e leggerezze in corso d'opera, visto anche l'appoggio di maggioranza e di un pezzo di opposizione, l'emendamento dovrebbe passare facilmente modificando un tecnicismo che per molti anni ha limitato la partecipazione dei cittadini alle competizioni elettorali.

Questo il testo approvato.

Nel secondo periodo del comma 1 dell'articolo 14 della legge 21 marzo 1990, n. 53 e successive modificazioni, le parole “i consiglieri provinciali, i consiglieri metropolitani e i consiglieri comunali che comunichino la propria disponibilità, rispettivamente, al presidente della provincia e al sindaco”, sono sostituite dalla seguenti: “gli avvocati che comunichino la propria disponibilità all'ordine professionale, i consiglieri regionali, i consiglieri provinciali, i consiglieri metropolitani e i consiglieri comunali che comunichino la propria disponibilità, rispettivamente, al presidente della regione, al presidente della provincia e al sindaco”.

Commenti
    Tags:
    partecipazione politicapartecipazione alla politicalisteavvocatigianluca vinci

    in evidenza
    Il fatto della settimana Il rogo di Milano visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Il rogo di Milano visto dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Royal Family News: Harry sul ponte di Sidney, Meghan Markle non c'è. FOTO

    Royal Family News: Harry sul ponte di Sidney, Meghan Markle non c'è. FOTO

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    F1 Texas, Nessuna sorpresa, Hamilton in pole!

    F1 Texas, Nessuna sorpresa, Hamilton in pole!

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.