A- A+
Politica
Pd cene delle beffe: Zingaretti in trattoria, Renzi da Calenda. Il web insorge

Il Pd non sa più cosa inventarsi per favorire il governo Lega-m5s e aumentare i consensi della triade Conte-Di Maio-Salvini.

Ultimo autogol in ordine di tempo: Carlo Calenda annuncia un invito a cena a casa sua a Marco Minniti, Paolo Gentiloni e Matteo Renzi per fare il punto della situazione e trovare una quadra perché il Partito Democratico possa ripartire; a tutta risposta, sempre sui social network, Nicola Zingaretti sbandiera l'intenzione di organizzare una cena in trattoria con un operaio, un imprenditore, uno studente e un professore. L'incipit di una barzelletta, praticamente. 

Ovviamente, in men che non si dica, la "guerra delle cene" dem viene umiliata sul web. Inizia l'autorevole voce del giornalista Massimo Giannini, che definisce in toni funerei quella di Calenda "l'ultima cena". Poi ci si mettono gli utenti di twitter e di facebook: "Nel Pd è sempre stato tutto un magna magna. Ma ora è ufficializzato" scrive qualcuno, cui rispondono altri con una citazione illustre: "Da Weber a Veber, brutta fine". L'allusione è ovviamente al film La cena dei cretini del regista francese Francis Veber. Le citazioni cinematografiche continuano con il riferimento alla celebre pellicola di Alessandro Blasetti del 1942: "Ma che cos'è? Il remake piddino de La cena delle beffe?".

I commenti insultanti si sprecano, alcuni addirittura irriferibili. 

Insomma, la nuova linea politica "conviviale" inaugurata dalle due correnti dem, quella filorenziana e quella antirenziana, convince poco o nulla, e la reazione parecchio "grillina" del Presidente della Regione Lazio Zingaretti all'annuncio della cena a quattro a casa di Calenda rende il tutto più tragicomico.

Avevamo già consigliato di togliere i social network ai rappresentanti istituzionali del Pd, così da recuperare consensi, ma visti gli ultimi sviluppi riteniamo fermamente che la comunicazione sia stata affidata segretamente tout court allo spin doctor di Matteo Salvini, ovvero Luca Morisi, o magari a qualche influencer della Casaleggio & Associati. Difficile spiegare altrimenti così tanti autogol inanellati uno dietro l'altro da parte del Partito Democratico negli ultimi tempi. 

Commenti
    Tags:
    pdcenacarlo calendamarco minnitipaolo gentilonimatteo renzinicola zingaretticena a casa di calendala cena delle beffealessandro blasettila cena dei cretinifrancis veberl'ultima cenamagna magnaluca morisicasaleggio & associatimatteo salviniluigi di maiogiuseppe conte
    in evidenza
    Lady Gaga cade giù dal palco Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    Incidente allo show di Las Vegas

    Lady Gaga cade giù dal palco
    Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4

    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.