A- A+
Politica
Pd, Renzi lascia e si fa il suo partito se Zingaretti vince le primarie Pd
LaPresse

Primarie del Partito Democratico confermate dalla Direzione (ok anche al regolamento) per domenica 3 marzo con Matteo Richetti che si fa da parte ufficialmente e appoggia la candidatura a segretario di Maurizio Martina. Dietro le quinte, Matteo Renzi e i suoi fedelissimi sono in movimento con i comitati civici del senatore di Scandicci che, seppur ufficialmente neutrali, si stanno preparando a fare campagna elettorale a favore dell'ex ministro dell'Agricoltura o di Marco Minniti.

Il primo step della strategia di Renzi è stato favorire la nascita del ticket tra Martina e Richetti e l'obiettivo non dichiarato è fare di tutto affinché Nicola Zingaretti non diventi il leader del Pd. Infatti, come Affaritaliani.it ha scritto lunedì scorso (leggi qui), in assemblea è pronta l'alleanza tra Minniti e Martina per superare in termini di delegati il Governatore del Lazio che così non diventerebbe segretario nemmeno se arrivasse primo (come dicono i sondaggi), a meno che non riuscisse a superare il 50% dei voti. Il segretario sarebbe quindi chi arriva davanti tra Minniti e Martina con l'altro nel ruolo di vice. In base allo statuto del Pd qualora alle primarie nessun candidato riuscisse a raggiungere almeno il 51% dei voti popolari il segretario verrebbe eletto dall'assemblea nella quale vengono rappresentati in maniera proporzionale rispetto ai voti ottenuti i delagati dei candidati in corsa. In teoria, quindi, se il secondo e il terzo classificato si mettono insieme possono stoppare l'elezione del primo.

Ma attenzione, qualora Zingaretti riuscisse a spuntarla e diventasse segretario a quel punto sarebbe pronto il colpo di scena. Renzi e i suoi comitati civici, insieme a Maria Elena Boschi e ad altri fedelissimi, uscirebbero dal Partito Democratico per fondare un loro movimento centrista simile a En Marche! di Emmanuel Macron. Un nuovo soggetto politico che alcuni recenti sondaggi danno intorno all'8-9%. In sostanza l'ex presidente del Consiglio, che ufficialmente si tiene fuori dalla partita delle primarie, o 'vince' con Martina o Minniti leader (per poi condizionare la linea politica del Nazareno) oppure lascia il Pd se Zingaretti diventa segretario.

Commenti
    Tags:
    primarie pd renzipd renzi lasciaprimarie pd zingaretti
    in evidenza
    JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO

    Le foto delle Vip

    JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO

    i più visti
    in vetrina
    Marianna Aprile come il premio Nobel Esther Duflo: separate alla nascita

    Marianna Aprile come il premio Nobel Esther Duflo: separate alla nascita


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo modello organizzativo per gli allestimenti Mercedes-Benz

    Nuovo modello organizzativo per gli allestimenti Mercedes-Benz


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.