A- A+
Politica
Pd tra cinema e fiction col figlio della Comencini e il fratello di Montalbano

Il Pd diviso tra parenti del cinema e delle fiction. Si perché per sconfiggere il renzismo scende in campo, dopo l’esperienza da Ministro, il nipote del regista Luigi Comencini, e figlio di Cristina, ed il fratello dell’attore Zingaretti. Il piano di Calenda parte dal Fronte Repubblicano per andare oltre il Pd per una sinistra moderna. Calenda immagina di aggregare oltre il partito tradizionale recitando la parte dei valori e da ex bimbo prodigio, era lo scolaro nello sceneggiato tv degli anni ottanta “Cuore”, ora spera di riscaldare quello dei militanti.

Dall’altra parte c’è chi si affida nelle capacità, e nella somiglianza, con il patron degli ascolti del commissario Montalbano. Il Presidente del Lazio, oltre ad esser tale ed ispirarsi alla rete dei sindaci e dei Comuni, è anche il fratello dell’attore Luca Zingaretti ed i democratici che già lo hanno scelto, da Gentiloni ad Orlando, dovranno augurarsi che sappia realmente indagare per capire come frenare l’emorragia degli elettori e recuperare i tanti che lo scorso 4 marzo hanno “guardato le Stelle”.

E Renzi? Ripartirà dalla Ruota della fortuna (il gioco tv al quale lui stesso partecipo prima di entrare in politica), si affiderà a qualche suo riferimento, sceglierà un contendente già in pista per la segreteria del partito o starà fermo?La sconfitta nelle amministrative è la conferma dell’insofferenza al Partito Democratico del “renziano one man show” ma gli elettori però rimproverano, non votando, non solo gli esecutivi di quest’ultimo, e quello di Gentiloni, ma anche le responsabilità avute dal 2011 avallando il governo Monti/Fornero. Un popolo di sinistra orfano delle battaglie della sinistra e della capacità di questa di rappresentare gli ultimi in favore dei potenti e dei banchieri.

Un elettore del Pd, indebitato in banca per pagare le tasse italiane, non potrà mai comprendere salvataggi e miliardi in favore di istituti di credito che lo hanno ridotto sul lastrico. Gli eredi dell’ex pci, ma anche dell’ex dc, hanno per troppi decenni rinnovato i simboli senza mutare gruppi dirigenti ma riadattando le politiche sociali ed economiche in favore di lobby ed amici influenti che, con la sinistra democratica e riformista, non dovevano aver nulla a che fare. L’attuale gruppo dirigente, ormai semi orfano del “toscano”, sbaglia anche ad opporsi.

Rimproverare Fratelli d’Italia e Forza Italia di esser in alleanza con la Lega sui territori tentando la provocazione su quanto questi dovrebbero fare è come non avere argomenti e non esser vera opposizione. Dall’altra un Salvini, come già detto in altri editoriali, con il piede in due scarpe ed ormai conscio che l’eventuale suo 29/30% non debba scaturire dalla morte degli alleati di una delle due scarpe, l’altra è quella dell’alleanza giamaicana con i grillini. Cannibalizzare non serve più. La Meloni dovrebbe capire che i temi della destra sociale,inseguendo semplicemente Salvini, se tralasciati saranno estinti come i valori calpestati dalla sinistra italiana. Forza Italia rinnovarsi consapevole che senza la propria percentuale il ministro all’interno non potrà esser, con tale legge elettorale, mai Presidente del Consiglio. Recuperare i valori liberal-democratici ed inseguendo i temi e le necessità tralasciate ed abbandonate dalla politica attuale divenendo un partito 4.0 con l’icona di Berlusconi, è un marchio che da solo potrebbe valere almeno l’8%, ma ripartendo dai territori con dirigenti militanti e battaglieri come lo furono i leghisti della prima ora. Riusciranno a ritrovare la rotta per diversificarsi dall’anti Ong? È questa, per gli azzurri, la vera scommessa

Tags:
pdcinemafiction
in evidenza
Diletta Leotta torna single Il gossip che scalda l'estate

Sport

Diletta Leotta torna single
Il gossip che scalda l'estate

i più visti
in vetrina
Elezioni Sardegna e Lotti, nuove batoste per il Pd. Si scatena l'ironia social

Elezioni Sardegna e Lotti, nuove batoste per il Pd. Si scatena l'ironia social


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Renault Koleos: il grande SUV diventa più stiloso e più confortevole

Nuovo Renault Koleos: il grande SUV diventa più stiloso e più confortevole


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.