A- A+
Politica
Pd, Zingaretti vara la svolta: alleanza con il M5S e segreteria azzerata

Azzeramento degli incarichi in segreteria. Ecco il punto chiave della Direzione Nazionale di oggi pomeriggio del Partito Democratico, a parte il resoconto del lavoro di Maurizio Martina sulla riforma dello statuto (leggi l'intervista di qualche giorno fa all'ex segretario). Nicola Zingaretti, dopo la scissione di Matteo Renzi e dei renziani e la nascita di Italia Viva, ha deciso di imprimere una svolta al Nazareno.

Come cambia il Pd dopo la scissione renziana: il progetto di Zingaretti
 

L'azzeramento di tutti gli incarichi in segreteria - secondo quanto Affaritaliani.it è in grado di anticipare - è propedeutico all'ingresso nell'organo esecutivo del Pd, probabilmente il 3 novembre, anche dell'area Base Riformista (Lorenzo Guerini, Luca Lotti, Andrea Marcucci, Emanuele Fiano, Andrea Romano e altri) finora rimasta fuori. In questo momento al vertice dem saranno rappresentate tutte le anime tranne quella dell'ex presidente Matteo Orfini, che mantiene una posizione abbastanza critica. Zingaretti, inoltre, annuncerà anche l'avvio di una fase congressuale (l'assise dovrebbe tenersi nel 2020) anche se ancora non è chiaro se il congresso sarà chiamato anche a eleggere il segretario o soltanto a discutere con la presentazione di diverse mozioni.

Altro punto chiave della relazione del presidente della Regione Lazio è l'apertura di una verifica interna per una possibile alleanza strategia con il Movimento 5 Stelle. L'Umbria viene considerata un esperimento da ripetere magari in altri regioni (e le amministrazioni chiamate al voto da qui ai prossimi mesi sono numerose da Nord a Sud) ma la vera polpa è la svolta verso un nuovo Centrosinistra che preveda un'alleanza stretta e organica tra Pd e 5 Stelle e non solo un patto civico come per le Regionali del 27 ottobre.

Zingaretti non dirà che vuole oggi un accordo ma avvierà un dibattito interno per verificare se ci sono le condizioni per strutturare una coalizione anti-Salvini con Luigi Di Maio. D'altronde anche l'ex renziano Marcucci, rimasto poi nel Partito Democratico, qualche giorno fa alla domanda su un'alleanza solida con il M5S ha risposto "mai dire mai".

Commenti
    Tags:
    pd svoltapd m5salleanza pd m5szingarettizingaretti pdgoverno pd 5 stellegoverno pd m5sgoverno giallo rossoscissione pdscissione renziana
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara al Grande Fratello Vip Ufficiale anche Pupo. E poi...

    CAST, CONCORRENTI E NEWS

    Wanda Nara al Grande Fratello Vip
    Ufficiale anche Pupo. E poi...

    i più visti
    in vetrina
    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip

    ANNA FALCHI, LA SCOLLATURA FA DIMENTICARE LA PIOGGIA. Foto delle vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre

    Skoda.Octavia compie 60 anni, la nuova generazione è la “più bella di sempre


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.