Periferie, lettera di Antonio Decaro (Anci) a Giorgetti, Stefani e Bonaccini - Affaritaliani.it
A- A+
Politica
Periferie, lettera di Antonio Decaro (Anci) a Giorgetti, Stefani e Bonaccini

La lettera di Decaro (Anci) a Giorgetti, Stefani e Bonaccini

Ecco la lettera che il presidente dell’Anci Antonio Decaro ha inviato al sottosegretario Giancarlo Giorgetti, alla ministra Erika Stefani e al presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, riguardo alla polemiche sulle periferie abbandonate.

La lettera di Decaro (Anci) a Giorgetti, Stefani e Bonaccini

Egregio Sottosegretario, Cara Ministra, Caro Presidente Bonaccini,

premesso che in relazione al DPCM del 25 maggio 2015 contenente il bando per la presentazione delle proposte progettuali è stato acquisito il parere favorevole della Conferenza unificata il 14 aprile 2016, considerato il successivo DPCM del 29 maggio 2017 che ha previsto una quota pari a 800 milioni del Fondo per il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese per il finanziamento di cui all’articolo 1 comma 140, della legge 11 dicembre 2016 n. 232 di una parte degli interventi inseriti nel Programma straordinario in oggetto, altra quota sempre pari a circa 800 milioni finanziata a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione. Considerato quanto disposto dalla sentenza della Corte Costituzionale n° 74/2018, che ha dichiarato “l’illegittimità parziale dell’art. 1, comma 140, della legge 11 dicembre 2016, n. 232 nella parte in cui non prevede un’intesa con gli enti territoriali in relazione ai decreti del Presidente del Consiglio dei ministri riguardanti settori di spesa rientranti nelle materie di competenza regionale.”, visto il parere reso dal Consiglio di Stato il 7 giugno 2018.

Tutto ciò premesso si ritiene che i settori riguardanti il programma in oggetto sembrano rientrare nella competenza esclusiva dello Stato quale ad esempio il contrasto al degrado urbano.  Al fine di fugare ogni eventuale dubbio sulla integrale copertura del programma, e in ottemperanza a quanto disposto dalla sentenza della Corte Costituzionale e come ad esempio già avvenuto in sede di Conferenza Unificata con l’acquisizione dell’intesa sui decreti di riparto del finanziamento del trasporto rapido di massa previsti a valere del medesimo comma 140, Le chiedo di valutare l’iscrizione all’ordine del giorno della prima Conferenza Unificata utile l’acquisizione dell’intesa sul DPCM del 29 maggio 2017, i cui effetti hanno validamente continuato a prodursi e gli enti beneficiari hanno proseguito gli adempimenti previsti dalle convenzioni sottoscritte con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Certo di un Suo cortese riscontro, Le porgo i miei più cordiali saluti.

 

Antonio Decaro

Tags:
periferiebando periferiedecarogiorgettianci

in evidenza
Da Fedez al "fantasma dell'opera" I mariti delle donne più influenti

Costume

Da Fedez al "fantasma dell'opera"
I mariti delle donne più influenti

i più visti
in vetrina
Royal Family News, Meghan Markle rivela le 4 parole del papà mai rivelate

Royal Family News, Meghan Markle rivela le 4 parole del papà mai rivelate

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La nuova tecnologia Ford risveglia dall’incubo di guida in contromano

La nuova tecnologia Ford risveglia dall’incubo di guida in contromano

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.