A- A+
Politica
Pizzarotti, pesce d'aprile al MS5: "Mi candido con Di Battista alle Europee"

Pizzarotti, pesce d'aprile al M5S: "Mi candido con Di Battista alle Europee"

Il sindaco di Parma Federico Pizzarotti torna nel Movimento 5 Stelle. Avrebbe del clamoroso questa notizia se non fosse una bufala, o meglio un pesce d'aprile, come precisato dallo stesso interessato che ha fatto uno scherzo a tutti tramite un post su Facebook. "Sì, io e Alessandro Di Battista, che ringrazio, ci siamo sentiti al telefono. Abbiamo parlato a lungo sulla situazione attuale, del sud America e delle prossime avventure in giro per il mondo, ma maturando l'intenzione di fare un passo indietro rispetto a ciò che è stato annunciato sulla sua candidatura alle Europee. Nonostante le incomprensioni di questi anni tra me e i 5 stelle, ci siamo detti che candidarsi alle Europee con il Movimento, insieme, è ora concretamente possibile ma ad alcune condizioni che renderemo note più avanti". E' il pesce d'aprile del sindaco di Parma Federico Pizzarotti, su Facebook, che ha scatenato commenti indignati e allarmati da parte di chi segue la sua pagina.

Pizzarotti, pesce d'aprile: "Accordo con Di Maio? Possibilità di rimangiarci due promesse elettorli a scelta"

"Nel Nordest si candiderà il sottoscritto, Ale nel centro. Ora si tratta solo di chiudere l'accordo con Di Maio, al quale stamani abbiamo inviato una email con le nostre condizioni, tra cui la possibilità di rimangiarci almeno due promesse elettorali una volta eletti, a piacimento" aggiunge. "Visti i tempi strettissimi, mi auguro la legga... al più presto" conclude. Ma tutto il post era solo un pesce d'aprile che alcuni dei commentatori hanno smascherato immediatamente, mentre molti altri hanno creduto a un'alleanza tra M5s e 'Italia in Comune', la formazione politica di Pizzarotti, per candidarsi in coalizione alle Europee. Anche l'anno scorso Pizzarotti si era divertito a fare uno scherzo via social il primo aprile, scrivendo sulla sua pagina: "Ho ricevuto, verso le 23 e 30, una email da Luigi Di Maio, con firma congiunta di Matteo Salvini, in cui si chiede esplicitamente la mia disponibilità ad accettare l'incarico di capo di un governo di coalizione tra Lega e 5 Stelle. Ho risposto che prima avrei sentito mia moglie, ma lei non è molto dell'idea. Farò sapere a entrambi finite le feste".

Commenti
    Tags:
    federico pizzarottipesce d'aprilem5sdi battistaeuropeesindaco di parma
    in evidenza
    Lady Gaga cade giù dal palco Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    Incidente allo show di Las Vegas

    Lady Gaga cade giù dal palco
    Germanotta tonfo! FOTO-VIDEO

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip

    BELEN IN LINGERIE, CECILIA RODRIGUEZ 'FUORI DI SENO'. E POI... Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4

    On Air la nuova campagna a 360 gradi di Opel Grandland X Hybrid4


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.