Governo/ Il ministro Zaia (Lega) ad Affaritaliani.it: durerà cinque anni. Patto Bossi-Berlusconi è forte

"I cittadini hanno una maturità tale che non accetterebbero più questi ribaltoni come andava di moda nella Prima Repubblica"

Mercoledì, 26 agosto 2009 - 19:10:00

Adriana Poli Bortone
Adriana Poli Bortone

FORUM/ Come valuti l'ipotesi di un governo Pdl-Pd-Udc con la Lega fuori? DI' LA TUA

Generali/ Caltagirone sale ancora, per radio borsa prepara la volata all’amico Geronzi e al suocero Casini

Regionali Lombardia/ Pierluigi Mantini (Udc) ad Affaritaliani.it: “Sì a Formigoni ma senza Lega. Governiamo col Pd”
"Questa storia mi dà l'idea di voglia di posizionamento e di fantapolitica. Quello che preannuncia la Poli Bortone è una fantasia. L'asse Lega-Pdl è forte e soprattutto lo è l'intesa tra Bossi e Berlusconi. Del resto, che sia una libera pensatrice si sa e lo si vede anche dalle prese di posizione in Aula. Se non è una sparata estiva... staremo a vedere se è un capopolo". Il ministro leghista Luca Zaia, interpellato da Affaritaliani.it, commenta così le dichiarazioni di Adriana Poli Bortone, che, sempre ad Affaritaliani.it, non ha escluso un governo formato da Pdl, Pd e Udc.
 
L'esponente del Carroccio non ha alcun dubbio: "Il governo durerà l'intera legislatura e non c'è alcun problema tra Lega e Pdl... e certo non sarà la Poli Bortone a crearli". E ancora: "Nessun governissimo in vista. Primo - spiega il responsabile del dicastero dell'Agricoltura - perché verrebbe meno il patto con i cittadini. Secondo perché sarebbe il festival dell'incoerenza. La Poli Bortone propone un accordo con il Pd che vota sistematicamente e con un livore unico contro tutti i nostri provvedimenti. I cittadini hanno una maturità tale che non accetterebbero più questi ribaltoni come andava di moda nella Prima Repubblica. Noi siamo lì a far rispettare il contratto sociale, cioé il mandato che ci hanno dato i cittadini. E non a fare ribaltoni".

Adriana Poli Bortone ad Affaritaliani.it: governo Pdl-Udc-Pd, fuori la Lega

Una bomba. Destinata a fare molto rumore dentro e fuori il Palazzo. Il presidente del movimento Io Sud, la senatrice ex An Adriana Poli Bortone, anima meridionale del Popolo della Libertà, sceglie Affaritaliani.it per lanciare l'ipotesi di un governo formato da Pdl, Udc e l'ala dalemiana del Partito Democratico. "Lo vedo possibile, come momento di transizione e di riposizionamento rispetto ad alcuni valori tradizionali di riferimento degli italiani. Un tentativo di non ricorrere nuovamente alle urne, ma di rifare il punto della situazione attraverso un serio dibattito parlamentare e l'individuazione di obiettivi precisi. E poi chi ci sta ci sta", afferma l'ex ministro dell'Agricoltura. Ma il premier dovrebbe essere sempre Silvio Berlusconi? "Penso proprio di sì. Non credo che vada cambiato".
 
La Poli Bortone precisa comunque che "per il momento è una fuga in avanti, perché parto sempre dall'idea che in ogni caso il patto fatto con gli elettori debba essere rispettato. E siccome gli elettori hanno votato per un'alleanza Pdl-Lega è evidente che questo patto vada rispettato fino in fondo e che si debbano fare tutti i tentativi affinché l'intesa vada avanti". Ma... "Se poi la Lega si dovesse smarcare continuando con queste trovate estive e con queste stupidaggini... a un certo punto bisognerà decidere se rompere o meno. Non rientra certo negli accordi di governo attaccare il Vaticano, anzi penso che sia stato proprio il buon feeling con la Santa Sede a portare la vittoria del Popolo della Libertà".
 
Ma l'ex sindaco di Lecce lancia anche un'altra bomba. "Ritengo che l'obiettivo di qualcuno sia proprio quello di cambiare il presidente del Consiglio. Ci sono molti interessi trasversali che vogliono evitare una fase di transizione e di patteggiamenti. Gli interessi sono tanti, da Fini alla stessa Lega. La quale avrà in mente qualcuno... non credo che se ne stia con le mani in mano. Oppure il solito tecnico di transizione. Ad esempio penso che Tremonti sia la persona attorno alla quale la Lega possa trovare un accordo più semplice".

Il dalemiano Latorre (Pd) ad Affaritaliani.it: l'opposizione lavori per far esplodere il governo

"Innanzitutto io ho un grandissimo rispetto per le valutazioni che svolge la Poli Bortone, anche perché è una persona della quale da sempre ho una grande stima, non da oggi. Detto questo, che il governo sia un groviglio di contraddizioni che prima o poi potrebbero esplodere mi pare abbastanza evidente e naturalmente questo dipenderà anche dalla capacità politica dell'opposizione di proporsi sempre più come alternativa di governo. In terzo luogo, però, ritengo che scenari come quelli immaginati mi sembrano più una prerogativa di fantapolitica che realistici". Il vicecapogruppo del Pd al Senato, il dalemiano Nicola Latorre, interpellato da Affaritaliani.it, commenta così le dichiarazioni di Adriana Poli Bortone, che, sempre ad Affaritaliani.it, non ha escluso un governo formato da Pdl, Pd e Udc.
0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA