A- A+
Politica
Populisti boom. Ecco la vera ragione dell'avanzata dei movimenti populisti

Il fenomeno dei movimenti anti-sistema, 'noi (il popolo) contro loro (le elite)', immessi nel contenitore onnicomprensivo del 'populismo', risulta essere più legato all'assenza di "fiducia e speranza per il futuro" - di un lavoro, di un salario e di una vita dignitosa - che non alla ripulsa e all'odio razziale contro gli immigrati.

E' quanto emerge dal report 'Populismens verkliga orsaker- om automatatisering och andra förändringar i arbetslivet' ('Le vere cause del populismo - sull'automazione e altri cambiamenti nella vita lavorativa') pubblicato sul think-tank svedese 'Futurion' e illustrato da due suoi studiosi Carl Melin e Ann-Therése Enarsson su Social Europe, la nota rivista europea di studi progressisti.

Il report conferma come il crescente fenomeno del 'populismo' può essere spiegato dalle 'forti preoccupazioni' delle persone su quel che sta accadendo nel mercato del lavoro e come politici e esperti hanno sottovalutato l'importanza dell'economia e della perdita dei posti di lavoro e sovrastimato la questione dell'immigrazione: per questo - affermano i due studiosi svedesi - la risposta ai populisti è stata sbagliata.

Ciò non vuol dire affatto negare l'esistenza di movimenti populisti, soprattutto di destra e di destra estrema, che, in questi anni, hanno usato l'odio razziale contro gli immigrati, dipinti come intrusi, nemici e dilapidatori di lavoro e di risorse: il report svedese dimostra che i risultati delle elezioni in Svezia e in altri paesi, non evidenzia "alcuna correlazione" tra immigrazione e sostegno al populismo, rispetto invece all'influenza dei cambiamenti del mercato del lavoro indotti dall'automazione per aver cancellato posti di lavoro tempo fa sicuri.

A esser stati colpiti dalle nuove tecnologie non sono stati solo i lavori tradizionali della classe operaia: la digitalizzazione e l'emergere dell'intelligenza artificiale stanno colpendo anche molti impiegati. "E se storicamente - sostengono i due studiosi - il popolo svedese ha immaginato che le nuove tecnologie si sarebbero tradotte nella creazione di nuovi posti di lavoro, ora la maggior parte delle persone ha una visione negativa della correlazione tra nuove tecnologie e posti di lavoro".

Cosa si può fare per contrastare una tendenza simile?

"Pur se l'automazione significa che molte persone si perdono, non c'è alternativa in quanto le nuove tecnologie sono la precondizione per i vecchi lavori che non semplicemente scompaiono, ma vengono sostituiti dai nuovi. Ciò che si può fare - suggeriscono i due studiosi - è ridurre le ansietà delle persone e il costo personale di questi cambiamenti: la formazione e altre forme di istruzione sono gli strumenti più importanti ma ancor di più è importante una assicurazione efficace contro la disoccupazione".

In questo epocale cambiamento del mercato del lavoro - è il j'accuse dei due studiosi alla classe politica - invece di "affrontare ansie e preoccupazioni che spingono le persone verso i movimenti, i politici hanno scelto di confermarle e rafforzarle. In molti paesi, i partiti tradizionali hanno scelto di copiare le politiche anti-immigrati e la retorica dei populisti".

E questa, avvertono Melin e Endarson, "è una battaglia che i populisti vinceranno sempre, e non c'è alcun esempio che indichi che copiarli ha ridotto la loro influenza: se i politici si concentrassero sull'economia e su ciò che accade sui posti di lavoro, avrebbero migliori possibilità di successo. Le parti populiste raramente hanno una risposta a questo".

Perché le persone, conclusono, "vedano i cambiamenti come opportunità e non come minacce, hanno bisogno di rassicurazioni e di tutele" nella società in cui vivono e soprattutto di "fiducia e speranza nel futuro: è qui si dovrebbero proporre soluzioni creative e non come ora, competere per essere il più populista possibile".

Tags:
populisti

in vetrina
Ilaria D'Amico dice addio alla Serie A su Sky dopo 15 anni

Ilaria D'Amico dice addio alla Serie A su Sky dopo 15 anni

i più visti
in evidenza
Fedez-Ferragni: prove di nozze Le pubblicazioni... a Rozzano

Rozzano

Fedez-Ferragni: prove di nozze
Le pubblicazioni... a Rozzano

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
La nuova DS7 Crossback mette il turbo da 225 CV

La nuova DS7 Crossback mette il turbo da 225 CV

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.