A- A+
Politica
Prescrizione, Di Maio apre al Pd. "Ogni buona proposta ben accetta"

Torna il sereno nella maggioranza sul nodo della prescrizione. Spaventato dall'ipotesi crisi e ritorno alle urne, Luigi Di Maio apre al Partito Democratico. “Non vedo motivo di alimentare tensioni inutili all’interno del governo e non comprendo i toni duri usati negli ultimi giorni da parte di qualcuno. Sulla prescrizione ogni buona proposta che punti a far pagare chi deve pagare e vada dunque nella direzione auspicata dal M5S è ben accetta. Siamo al governo per fare le cose e le cose si fanno insieme, non minacciando proposte individuali con l’unico fine di alimentare spaccature interne che, a mio modesto avviso, fanno solo male al Paese”, afferma in una nota il ministro degli Esteri e leader del Movimento 5 Stelle.

Prescrizione, fonti Pd: Dialogo riaperto, ipotesi sospensione di 2 anni -  Allungare i tempi della sospensione della prescrizione di due anni, aumentando questo intervallo di tempo di ulteriori sei mesi se dovesse rendersi necessario qualora ci fosse la rinnovazione dell'istruttoria dibattimentale. Sarebbe questa la proposta avanzata dal Pd  per sciogliere il nodo prescrizione. "Su questo il dialogo con Bonafede e il M5S si è riaperto", spiegano fonti Pd.

PRESCRIZIONE: BORDO (PD), 'DIALOGO CON M5S RIAPERTO, SINTESI POSSIBILE' - "Una discussione è ripresa e si vede anche dalle dichiarazioni delle ultime ore. Noi siamo per trovare una sintesi nella maggioranza e le dichiarazioni, soprattuto del ministro Bonafede, sono un buon segnale e vanno nella direzione che auspichiamo". Lo dice all'Adnkronos il dem Michele Bordo che questa mattina ha partecipato all'incontro della delegazione Pd che ha in mano il dossier giustizia con il vicesegretario Andrea Orlando, il sottosegretario Andrea Giorgis, la responsabile Giustizia Roberta Pinotti e i parlamentari Alfredo Bazoli e Franco Mirabelli. "Per quanto ci riguarda le soluzioni che possono diventare oggetto di mediazione sono diverse partendo dal fatto che per il Pd la priorità la ragionevole durata del processo. Una delle soluzioni possibile potrebbe essere quella di un allungamento dei tempi della sospensione della prescrizione dopo il primo grado portandola da 18 mesi a 2 o 3 anni. Consapevoli del fatto che già con la riforma della prescrizione Orlando del 2017 alcuni reati sono già imprescrittibili, come quelli contro la pubblica amministrazione, la corruzione". "Allungare ulteriormente il periodo di sospensione della prescrizione potrebbe andare incontro sia all'esigenza posta dal ministro della Giustizia di evitare che qualche reato venga prescritto sia incontro all'esigenza che poniamo noi sulla durata del processo. Stiamo lavorando su proposte ragionevoli conto che si possa trovare una sintesi nella maggioranza". Quando? E' già fissato un incontro? "Ancora no, stiamo preparando il terreno".

Loading...
Commenti
    Tags:
    di maio pd
    Loading...
    in evidenza
    "Carrie" balla con Intimissimi L'attrice Usa testimonial globale

    Costume

    "Carrie" balla con Intimissimi
    L'attrice Usa testimonial globale

    i più visti
    in vetrina
    Neve in pianura! Attenti, non subito ma arriva la neve in pianura. Ecco quando

    Neve in pianura! Attenti, non subito ma arriva la neve in pianura. Ecco quando


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Bmw anticipa la primavera con tante novità green

    Bmw anticipa la primavera con tante novità green


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.