A- A+
Politica
"Quota 100 costa 63 miliardi. Va abolita. Stai sereno Di Maio..."

"Quota 100 è un danno da 63 miliardi a fine percorso per gli italiani. Io, da imprenditore che deve lavorare 20 ore al giorno, penso che sia da eliminare e sono d'accordo con chi in Italia Viva chiede di cambiare o

librandi def  1050x1676                      Gianfranco Librandi
 

abolire questo provvedimento". Lo afferma ad Affaritaliani.it il deputato di Italia Viva Gianfranco Librandi. "Gli italiani, i nostri figli e i nostri nipoti non devono avere sulle spalle un danno creato solo per fare pubblicità alla Lega. Le cose si fanno quando hanno un senso. Giusto mandare in pensione prima chi fa lavori gravosi, chi ha le giunture delle ossa doloranti, ma no a una decisione senza logica di Salvini che si basa sui 62 anni d'età e 38 anni di contributi".

E a Di Maio che ha escluso modifiche a Quota 100, Librandi risponde così: "Stai sereno Di Maio, io personalmente non mollo. Nel nostro partito c'è una profonda riflessione, c'è chi è d'accordo e chi no, ma sono di più quelli che vogliono eliminare Quota 100. Non dobbiamo lasciare sulle spalle delle future generazioni questo grave peso imposto da Salvini e dalla Lega. Salvini non passerà certo alla storia per aver vinto il Premio Nobel della matematica e del lavoro. Anzi, se il lavoro è di là lui va dall'altra parte".

Di Maio: abolire Quota 100? Fantasia poco felice di Italia Viva - Il Movimento Cinquestelle "non darà mai i voti per una legge di bilancio che elimina Quota 100 e crea nuovi esodati" e dunque tale eventualità "resterà una poco felice fantasia di Italia Viva e nient'altro". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine del Consiglio Affari Esteri in Lussemburgo. "C'è qualcuno, nello specifico il partito di Renzi, che vuole tornare alla legge Fornero. Noi siamo nati come M5S per non tornare mai più alla legge Fornero, per fare in modo che chi aveva diritto di andare in pensione potesse andarci", ha spiegato il ministro. "Non voglio altri esodati in Italia, ancora non abbiamo finito di affrontare il tema degli esodati della legge Fornero", ha aggiunto Di Maio. "Se qualcuno pensa di poter far partire una nuova generazione di esodati ha sbagliato governo. Il Movimento 5 Stelle non darà mai i voti per una legge di bilancio che elimina Quota 100 e crea nuovi esodati e soprattutto in Parlamento non ci sono i voti per riuscire ad abolire Quota 100", ha insistito. "Dunque resterà una poco felice fantasia di Italia Viva e nient'altro".

Legge Bilancio, Laforgia (Leu): non si cancelli quota 100 - Francesco Laforgia senatore di Liberi e uguali e coordinatore nazionale di e'Viva, in merito alla manovra economica, sottolinea in una nota: "Bisogna lavorare su pensione garanzia giovani, a favore di tutti coloro che hanno e hanno avuto una storia contributiva intermittente, per i lavori usuranti, per i lavoratori precoci. Si puo' fare tutto questo senza eliminare quota 100. Il governo non la cancelli. Sarebbe una scelta iniqua e incomprensibile".

Commenti
    Tags:
    quota 100quota 100 abolirequota 100 abolizionequota 100 governoquota 100 cosa succede
    Loading...
    in evidenza
    Anna Falchi, scollatura vertiginosa Cecilia, selfie senza reggiseno

    TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

    Anna Falchi, scollatura vertiginosa
    Cecilia, selfie senza reggiseno

    i più visti
    in vetrina
    Neymar gol: ecco la sensualissima Noa Saez. E il ritorno a Barcellona...

    Neymar gol: ecco la sensualissima Noa Saez. E il ritorno a Barcellona...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    WRC, Citroen Racing chiude sul podio il mondiale 2019

    WRC, Citroen Racing chiude sul podio il mondiale 2019


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.