A- A+
Politica
Referendum istituzionale rinviato a primavera. Renzi costretto, ecco perché


E' fatta. Stando almeno alle indiscrezioni e alle fonti qualificate con cui Affaritaliani.it ha parlato nelle ultime ore, pare proprio che il presidente del Consiglio abbia l'intenzione di rinviare il referendum istituzionale alla prossima primavera, abbinandolo al turno delle elezioni amministrative. "La legge impone al premier di indicare la data entro un certo limite di tempo ma il governo è liberissimo di attendere qualche mese", spiega una fonte ben informata. La spiegazione ufficiale di Palazzo Chigi sarebbe il risparmio per le casse dello Stato che arriverebbe con l'abbinamento del referendum alle Comunali. Di fatto, però, la spiegazione è tutta politica. Prima di tutto i sondaggi che continuano ad essere negativi per il Pd e ad indicare un vantaggio del no sul sì intorno a 5-8 punti percentuali. E poi c'è il dibattito interno al Partito Democratico con la minoranza sempre più orientata a seguire Massimo D'Alema e a votare no. Attendere fino alla prossima primavera consentirà al premier di rivedere la legge elettorale, dopo la quasi certa bocciatura (totale o parziale) dell'Italicum da parte della Corte Costituzionale. Modifiche sul premio di maggioranza e sui collegi elettorali con le quali Renzi spera di convincere sia la sinistra dem sia una parte di Forza Italia ad avere una posizione meno intransigente sulle riforme costituzionali. Infine a preoccupare il presidente del Consiglio sono anche le tensioni tra i centristi. Un'eventuale sconfitta in autunno sul referendum spingerebbe una parte di Ncd e di Ala a mollare il governo tentando di far nascere con Forza Italia un esecutivo istituzionale e di larghe intese. E quindi anche se Renzi non si dimettesse con la vittoria del no, probabilmente, in Senato non avrebbe più la maggioranza. Meglio aspettare la primavera con la speranza che il Pil non segni più zero, che l'occupazione risalga e che con la Legge di Bilancio si riesca a portare a casa anche un piccolo taglio delle tasse da giocarsi in campagna elettorale.

Tags:
referendum istituzionalereferendum renzireferendum renzi legge elettoralerinvio referendumrinvio referendum istituzionalesondaggi referendumsondaggi referendum istituzionale
in vetrina
Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

i più visti
in evidenza
Renzo Arbore ad Affaritaliani.it "Mi rivedo in Fiorello e poi.."

Spettacoli

Renzo Arbore ad Affaritaliani.it
"Mi rivedo in Fiorello e poi.."

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

Mercedes-AMG A 35 4MATIC: la “piccola” sportiva

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.