A- A+
Politica
Referendum, minoranza Pd: cambiare la legge elettorale o votiamo no

Il sì della minoranza Pd al referendum istituzionale è strettamente legato alle eventuali modifiche alla legge elettorale. Lo dice senza mezzi termini Davide Zoggia, esponente di spicco della sinistra dem, intervistato da Affaritaliani.it. "Come voteremo al referendum sulle riforme? Dipende, siamo in attesa di comprendere se ci saranno evoluzioni sulla legge elettorale. La posizione della minoranza è nota: il combinato disposto tra Italicum e riforma della Costituzione non funziona e rischia di creare problemi in ordine al corretto esercizio democratico elettorale".

Quindi? "Se ci fosse un ripensamento e una rivalutazione dell'Italicum - afferma Zoggia - potremmo considerare il referendum, e quindi la riforma istituzionale, un passo in avanti, soprattutto per quanto riguarda il superamento del bicameralismo perfetto. Se invece non ci fosse alcuna modifica alla legge elettorale è evidente che le due cose, come ho spiegato, non stanno insieme e perciò il nostro atteggiamento sul referendum non potrà che essere conseguente".

L'ANALISI DI AFFARITALIANI.IT - La notizia della calendarizzazione in Aula dell'Italicum dopo la pausa estiva è il primo segnale del premier e della maggioranza renziana del Pd verso la minoranza interna. Nulla è ancora deciso, ma qualcosa si muove. Il premier e la ministra Boschi non vorrebbero cambiare la legge elettorale ma sono costretti a un tagliando per due motivi. Il primo è quello che - come ha ben spiegato Zoggia, altrimenti non ci sarebbe l'ok della minoranza dem al referendum istituzionale. Non solo, anche i centristi alfaniani e verdiniani chiedono modifiche all'Italicum e, per evitare "trappole" in Senato, è meglio accontentare Area Popolare-Ncd-Udc e Ala, soprattutto dopo che Renzi ha ribadito "se perdo vado a casa". Il secondo punto che spinge il Pd a cambiare la legge elettorale sono i risultati dei ballottaggi del 19 giugno. Il voto ha dimostrato in modo inequivocabile che in caso di secondo turno tra i Democratici e i 5 Stelle (ipotesi al momento più probabile anche per le Politiche) a vincere sono i grillini grazie ai voti di una parte dell'elettorato leghista e di Fratelli d'Italia. Meglio quindi far finta di niente, rimangiarsi la parola e cambiare l'Italicum.

Tags:
renzi referendum legge elettorale governo
in vetrina
Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

Temptation Island Vip 2, Anna Pettinelli lacrime: "Sto male, a Stefano piace.." Temptation Island Vip 2019 News

i più visti
in evidenza
Raffaella Fico, tacchi a spillo ... e lato B da urlo. LE FOTO

Pedron topless. Gallery delle Vip

Raffaella Fico, tacchi a spillo
... e lato B da urlo. LE FOTO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Francoforte 2019,il Gruppo BMW ha le batterie cariche

Francoforte 2019,il Gruppo BMW ha le batterie cariche


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.